Efama, frena la raccolta di fondi Ucits nel secondo trimestre

A
A
A
di Redazione 2 Settembre 2011 | 10:37
La raccolta dei fondi armonizzati è scesa a 18 miliardi dai precedenti 30 miliardi. Un risultato attribuibile soprattutto a …

Brusca frenata per il settore europeo del risparmio gestito nel secondo trimestre dell’anno. Secondo i dati pubblicati da Efama (European Fund Asset Magament Association), rappresentativi del 97% dell’industria totale, i fondi Ucits hanno attratto afflussi netti per 18 miliardi di euro nel periodo che va da marzo a giugno, un risultato che si confronta con una raccolta positiva di 30 miliardi nel primo trimestre.

Questo calo, ha precisato Efama, è attribuibile in particolare a un aumento dei deflussi dai fondi monetari, passati da -9 miliadi dei primi tre mesi a -30 miliardi. In aumento invece la raccolta netta dei fondi armonizzati a lungo termine, salita complessivamente a 48 miliardi dai precedenti 39 miliardi, con miglioramenti per tutti i prodotti di questa categoria. Nel dettaglio, gli azionari hanno registrato afflussi per 8 miliardi dai precedenti 5 miliardi, mentre per i bond la raccolta è stata positiva per 10 miliardi e per i fondi bilanciati è ammontata a 23 miliardi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, scontro Efama-CE sulla distribuzione

Fondi, 2017 da urlo per l’Europa

Efama, i fondi europei rialzano la testa

NEWSLETTER
Iscriviti
X