Nuovi fondi di protezione per Cattolica Life

A
A
A

La compagnia assicurativa controllata dal gruppo Cattolica Ass. e partecipata al 40% dal gruppo B.P.Vicenza colloca “Protezione VI/2017” e “VII/2017”. Questi strumenti…

di Redazione6 settembre 2011 | 08:45

Cattolica Life, la compagnia assicurativa controllata dal gruppo Cattolica Ass. e partecipata al 40% dal gruppo B.P.Vicenza, lancia due nuovi fondi della polizza “Ensemble 2010”: “Protezione VI/2017” e “VII/2017”, in collocamento dal 1° settembre al 31 ottobre 2011 presso le filiali della B.P.Vicenza.

Ensemble 2010 è un contratto di tipo unit linked, uno strumento finanziario le cui prestazioni sono collegate al valore delle quote di uno o più fondi interni che il cliente può selezionare per soddisfare le proprie esigenze di risparmio e di investimento finanziario, sulla base della propria propensione al rischio e delle proprie aspettative di rendimento.

La polizza consente di ottenere, oltre alla copertura assicurativa, la diversificazione degli strumenti finanziari presenti nei portafogli attraverso l’accesso a fondi protetti e fondi collegati anche a strumenti Etf in funzione del profilo di rischio del cliente.

I fondi Protezione VI/2017 e Protezione VII/2017, riservati alla rete di B.P.Vicenza, hanno l’obiettivo di far conseguire, nell’orizzonte temporale consigliato, un valore dell’investimento non inferiore al premio versato entro il 1° agosto 2017 e si propongono di proteggere il capitale investito dall’investitore-contraente. Entrambi permettono di investire sul potenziale di crescita del mercato azionario con l’obiettivo della restituzione del capitale in occasione della scadenza dell’orizzonte temporale previsto.

I due strumenti prevedono la liquidazione di tre cedole fisse pari al 3% per i primi 3 anni ed il pagamento il 1° agosto 2017 di una cedola potenziale collegata alla performance degli indici di riferimento sottostanti nel periodo compreso tra il 31 ottobre 2011 e il 18 luglio 2017.
 Nel dettaglio, il fondo Protezione VI/2017 prevede una partecipazione pari all’87% della media delle performance dell’indice “DJ Eurostoxx 50 Risk Control Excess Return 10% (Eur)”, collegato all’andamento delle 50 azioni delle società a maggiore capitalizzazione quotate nei principali mercati regolamentati dell’area Euro.

Quanto al fondo Protezione VII/2017, esso prevede una partecipazione pari al 74% della media delle performance dell’indice “S&P Global Energy Daily Risk Control 10% (Eur)” collegato all’andamento delle 30 aziende più capitalizzate a livello mondiale che operano nel settore dell’energia pulita (produzione e commercializzazione di energie pulite e relative attrezzature). Alla data del 1° agosto 2017, salvo l’esercizio del riscatto, gli investimenti presenti nei due fondi protezione verranno automaticamente spostati nel fondo Etf Conservativo.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Cattolica, il nuovo piano punta sul bancassurance

Nasce H-Campus, il polo dell’innovazione di H-Farm con Cdp e Cattolica Assicurazioni

Cattolica Assicurazioni, Atanasio Pantarrotas è il nuovo responsabile pianificazione e controllo

Ti può anche interessare

Bnp Paribas Am: i mercati hanno reagito alle tensioni

Nel video Guillermo Felices, head of research and strategy del team MAQS – Multi Asset, Quantitati ...

Fusione tra McDonnell Im e Loomis, Sayles & Company

Entrambe le società sono affiliate di Natixis Investment Managers. Basata fuori Chicago, McDonnell ...

Polizze, broker in agitazione contro la direttiva europea

Preoccupazione delle associazioni di categoria Anana, Acb e Aiba per le norme che impongono di evide ...