Fondi, doppietta di monetari per Credit Suisse

A
A
A
di Redazione 3 Ottobre 2011 | 10:01
La banca svizzera ha lanciato Credit Suisse Fund (Lux) Money Market Eur e Credit Suisse Fund (Lux) Money Market Usd, conformi alla direttiva Ucits

Due nuovi fondi monetari targati Credit Suisse. La banca svizzera ha lanciato Credit Suisse Fund (Lux) Money Market in euro e Credit Suisse Fund (Lux) Money Market in dollari, conformi alla direttiva Ucits, per offrire agli investitori con una bassa propensione al rischio la possibilità di conseguire un reddito stabile nella valuta di riferimento, conservando al contempo il valore del patrimonio e mantenendo un’elevata liquidità. Nel dettaglio, ha fatto sapere Credit Suisse, i due nuovi fondi investono in strumenti del mercato monetario ampiamente diversificati in ambito investment grade con un forte orientamento alla selezione dei titoli e all’allocazione lungo la curva. L’obiettivo di questi comparti è ottenere un reddito costante tenendo conto dei principi di sicurezza del capitale, stabilità del valore e elevata liquidità.

A tal fine il patrimonio dei comparti viene investito a livello globale, in conformità al principio della ripartizione del rischio, principalmente in strumenti di mercato monetario, in strumenti obbligazionari governativi a breve termine e/o in titoli di debito a tasso fisso e in strumenti di debito a tasso variabile. “In un contesto di tassi d’interesse ai minimi storici e spread creditizi piuttosto modesti, il mercato ha aspettative di rendimento ridotte rispetto a quelli che sono i rischi intrinseci”, ha spiegato Andrea Sanguinetto, responsabile marketing di Credit Suisse Asset Management in Italia. “Gli investimenti che in passato erano ritenuti più sicuri sono sempre più in discussione, per questo abbiamo pensato di proporre  degli strumenti del mercato monetario che sono a basso rischio ma al contempo offrono un rendimento agli investitori. In particolare rispetto ai depositi bancari i fondi permettono di diversificare e quindi minimizzare il principale rischio esistente, ovvero il rischio di controparte”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mutui subprime, conto salato per Credit Suisse e Deutsche Bank

Classifiche Bluerating: Credit Suisse in testa tra i fondi azionari Usa (euro hedged)

Di Crocco (Credit Suisse AM): “Come cambieranno le nostre strategie”

NEWSLETTER
Iscriviti
X