Efama, non si fermano i deflussi dal risparmio gestito europeo

A
A
A

A settembre i prodotti armonizzati alla normativa Ucits hanno visto uscire 48,5 miliardi di euro, più che raddoppiando il rosso di 20,3 miliardi di agosto

Avatar di Redazione16 novembre 2011 | 11:15

Continua l’inesorabile discesa della raccolta dei fondi di investimento europei, che stanno mettendo a segno performance sempre più negative, mese dopo mese. Secondo le ultime rilevazioni pubblicate da Efama sul settore europeo del risparmio gestito, a settembre i prodotti armonizzati alla normativa Ucits hanno registrato deflussi per 48,5 miliardi di euro, più che raddoppiando il rosso di 20,3 miliardi di agosto (il dato di luglio era negativo per circa 14 miliardi). La raccolta complessiva dall’inizio dell’anno è così peggiorata a -38,2 miliardi per i fondi Ucits.

Entrando nel dettaglio dei dati comunicati dall’associazione delle Assogestioni dei diversi Paesi europei – che rappresenta circa il 97% del settore dei fondi -  i deflussi hanno interessato a settembre tutte le categorie di fondi armonizzati. Azionari, obbligazionari e bilanciati hanno tuttavia limitato il rosso: la raccolta è stata pari infatti a -17,4 miliardi per l’equity (dai -26,3 miliardi di agosto), a -12,1 miliardi per i bond (da -13,4 miliardi) e a -10,1 miliardi (da -11 miliardi).

Con i 2,8 miliardi affluiti nei prodotti compresi nella categoria “altri Ucits”, il totale dei fondi a lungo termine è migliorato così a -36,9 miliardi dai -53 miliardi di agosto. Ad affossare il dato mensile di raccolta degli Ucits sono stati quindi i prodotti monetari, che hanno virato in rosso chiudendo il periodo con deflussi per 11,6 miliardi. Un netto peggioramento dai +32,7 miliardi di agosto, che avevano fatto pensare a una funzione di “investimento rifugio” per i money market in un momento di elevata incertezza.

“Un peggioramento della crisi del debito sovrano dell’area euro, unito all’indebolimento della crescita dell’economia, nel mese di settembre ha continuato a minare la fiducia degli investitori”, ha commentato Bernard Delbecque, direttore della ricerca di Efama. “Allo stesso tempo però, le uscite nette evidenziate dai fondi azionari sono leggermente diminuite, mostrando una maggiore propensione all’investimento da parte dei risparmiatori. Prima di puntare nuovamente sugli strumenti di investimento a lungo termine gli investitori sembrano attendere una chiara soluzione alla crisi del debito.”

Resistono invece in terreno positivo, pur dimezzando gli afflussi rispetto ad agosto, i prodotti non armonizzati alla normativa europea, che hanno visto afflussi per 4,9 miliardi (dagli 8,1 del mese precedente), portando la raccolta year to date a 64,9 miliardi.

Per quanto riguarda infine gli asset in gestione al settore europeo del risparmio gestito, i fondi armonizzati – rispondenti ai dettami europei per i fondi comuni e rappresentativi del 72% del totale – hanno visto una contrazione del 2,6% su mese a 5.414 miliardi così distribuiti: il 31% in capo ai fondi azionari, il 26% ai bond, il 21% ai monetari, il 16% ai bilanciati e il 6% ad altri fondi armonizzati. Per i prodotti non armonizzati, regolati cioè dalle normative nazionali e pari al 28% del totale, il calo si è limitato invece allo 0,2% a quota 2.064 miliardi.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, scontro Efama-CE sulla distribuzione

Fondi, 2017 da urlo per l’Europa

Efama, i fondi europei rialzano la testa

Fondi globali, gli asset salgono a 37.800 miliardi

Fondi europei, frena la raccolta in equity e bond

Fondi europei, la raccolta balza a 87 miliardi a febbraio

Fondi europei, Lussemburgo e Irlanda primi per raccolta nel 2014

Fondi europei, il 2014 si chiude in crescita nonostante la frenata di dicembre

Efama, i fondi europei perdono quota a novembre

Efama, i fondi Ucits europei portano a casa 449 miliardi in dieci mesi

Fondi, Efama plaude all’accordo sui fondi europei a lungo termine

Efama, Gabriela Diezhandino a capo del nuovo dipartimento di Public Policy

Fondi, Efama: a maggio brillano bond e bilanciati

Efama, i fondi europei sfiorano il raddoppio della raccolta in aprile

Fondi, Dargnat: ecco le sfide di Efama per i prossimi anni

Promotori, quell’educazione finanziaria che manca

Efama, a febbraio brillano i fondi obbligazionari

Efama, inizio d’anno da record per i fondi europei

Raccolta, Efama: i fondi a lungo termine sono al top dal 2008

Stabile a novembre la raccolta dei fondi Ucits, gli azionari rialzano la testa

Efama, i fondi vanno meno a fondo nel terzo trimestre 2012

Efama, i bond spingono verso l’alto la raccolta di ottobre

Efama, i fondi a lungo termine sostengono la raccolta trimestrale

Efama, il settore europeo dei fondi a settembre va a… fondo

Fondi Ue, la Bce fa bene alla raccolta di agosto

Efama, fondi mondiali: giù la raccolta nel secondo trimestre

Un primo trimestre sotto il segno dei bond per i fondi globali

Efama, afflussi record a marzo per i fondi Ucits

Efama, un trimestre nero per i fondi Ucits

Efama, i fondi mondiali resistono nonostante l’Europa

Efama, il presidente Kremer illustra la nuova strategia

Efama, frena la raccolta di fondi Ucits nel secondo trimestre

Efama, asset in fondi globali in calo nel primo trimestre

Ti può anche interessare

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 12/12/2019

Ecco la migliore e la peggiore performance giornaliera nella categoria dei fondi di investimento c ...

Fondi d’investimento, il migliore e il peggiore del 6/3/2019

La rubrica del risparmio gestito ...

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore 17/12/2019

Ecco la migliore e la peggiore performance giornaliera nella categoria dei fondi di investimento c ...