Consultinvest: come scegliere un Etf?/2

A
A
A

Non esiste l’Etf o l’emittente migliore in assoluto, ma una gamma sempre più ampia di strumenti che possono essere più o meno adatti a seconda della tipologia di investitore e delle sue esigenze di investimento, spiega una nota della società.

Chiara Merico di Chiara Merico3 maggio 2017 | 10:44

ATTENZIONE AL CALCOLO DELLA PERFORMANCE – Gli Etf, come qualunque titolo quotato in borsa, sono soggetti alla legge di mercato, per cui in caso di forte domanda potrebbero avere un prezzo di borsa che tende a superare il valore degli attivi detenuti dall’Etf, ovvero un premio rispetto al valore del NAV (e viceversa in caso di eccesso di offerta), spiega una nota di Consultinvest. Questa informazione è normalmente disponibile sui siti degli emittenti o tramite i principali fornitori di informazioni finanziarie e da una indicazione di quanto sia temporaneamente caro (o a sconto) un Etf. Per gli Etf a leva o corti è necessario prestare attenzione al meccanismo con cui viene calcolata la performance dell’Etf. Senza scendere nei dettagli dei calcoli, che sono stati pubblicati più volte sui quotidiani finanziari o sui siti specializzati, non è sempre detto che a fronte di una performance di +5% nell’ultimo trimestre un Etf a leva due produca una performance del +10% e un Etf corto produca una performance del -5%. Ci sono da considerare i costi del finanziamento, ma è determinante capire il modo in cui la leva o la posizione corta vengono prese, per non restare poi delusi dall’andamento del titolo. Non è ancora il caso in Europa, ma negli Stati Uniti è già capitato che qualche Etf a leva su indici molto specifici si è trovato costretto a sospendere l’emissione di nuove azioni in quanto era arrivato ad avere un patrimonio troppo elevato rispetto al valore dell’indice sottostante.

VALUTARE IL COSTO – Infine, e non a caso siamo arrivati all’ultimo fattore, è ovviamente importante valutare il costo dell’Etf, ma solo dopo tutte le considerazioni precedenti. In genere indici con un numero limitato di titoli, su un mercato liquido e con una offerta da parte di diverse società di gestione avranno commissioni di gestione piuttosto basse e liquidità di mercato piuttosto elevata. Viceversa per mercati specifici e poco liquidi o in caso di indici concessi in esclusiva a una sola società di gestione le commissioni tenderanno a essere più elevate. Tutto questo può essere condizionato dalle politiche commerciali delle società di gestione che per aumentare la loro quota di mercato o entrare in specifici segmenti lanciano prodotti con un regime commissionale particolarmente favorevole. In conclusione, la scelta di un Etf non è così banale come si può pensare a priori. Nessuna delle caratteristiche descritte è più importante delle altre o imprescindibile, ma ognuna deve essere considerata nel contesto dell’indice in cui si intende investire. Oggi le società di gestione hanno fatto moltissimi passi avanti in termini di trasparenza e di tutela dell’investitore e praticamente tutte le caratteristiche descritte in precedenza si possono trovare sui siti delle società emittenti. Ci deve quindi essere uno sforzo da parte dell’investitore al dettaglio per arrivare a una sufficiente conoscenza dello strumento in cui investire e per scegliere quello più adatto alle proprie esigenze. Non esiste l’Etf o l’emittente migliore in assoluto, ma una gamma sempre più ampia di strumenti che possono essere più o meno adatti a seconda della tipologia di investitore e delle sue esigenze di investimento. Tutto questo senza dimenticare che a monte andrebbe valutato se è più indicato utilizzare un Etf o un fondo a gestione attiva o un altro strumento finanziario per la propria esigenza di investimento.

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consultinvest: tensioni commerciali e geopolitiche, il rischio di un rallentamento dell’economia mondiale

Consultinvest: soluzioni efficienti per un approccio multibrand di nuova generazione

Consultinvest: Cina e USA sospendono le ostilità commerciali

Le fake news che inquinano i mercati

Lasciate che i piccoli advisor vengano a me

Una nuova crisi nei Subprime?

Consultinvest sulla strada della Vittoria

Mercati, il grande singhiozzo

Consultinvest: nuovi e vecchi rischi per un 2018 positivo

Consultinvest: gli investimenti socialmente responsabili, moda o cambiamento strutturale?

Consultinvest: crescita italiana bene, ma si deve fare di più e in fretta

Consultinvest: perché preferire un approccio flessibile

Consultinvest: un 2017 con importanti risultati sull’azionario ma con oscillazioni valutarie

Consulenti, radiato un ex Consultinvest e Banca Generali

Il crowdfunding galeotto dei sospesi ex Consultinvest

La Consob colpisce a Macerata: radiato ex Consultinvest

Consultinvest: la Cina a caccia dello shadow banking

Consultinvest: guardare al futuro per creare valore

ITForum Milano / Vitolo (Consultinvest): noi presenti con sgr e sim

Consultinvest: evasione ed economia sommersa, un quadro (ufficiale) della situazione

Consultinvest: “Una panoramica sui fondi sovrani”

Consultinvest: utili USA, un trimestre di pausa prima del rilancio?

Consultinvest: buone e cattive notizie sull’Italia

Consultinvest: il ritorno dell’alpha e delle strategie attive

Consultinvest: i fondi market neutral, leggere bene l’etichetta

Consultinvest: gli standard di presentazione della performance GIPS

Consultinvest: uragani, non una buona notizia per i bond Usa

Consultinvest: i Paesi di frontiera, cosa sapere e come operare

Consultinvest si tinge di rosso

Consultinvest: euro dollaro a fine corsa?

Consultinvest: il fondo sovrano norvegese e i suoi rendimenti enormi

Smart BETA e factor investing: Consultinvest fa chiarezza

Consultinvest: gli Etf e gli indici più strani, qualche considerazione

Ti può anche interessare

Consulenti, il fondo giusto per evitare l’orso obbligazionario

Dnca ha presentato il suo prodotto di punta per il 2018 ...

Barker (Ubs Am): “Opportunità tra le azioni italiane”

Il n. 1 dei product specialist sull’azionario di Ubs Asset Management considera interessanti le a ...

Axa IM sim, cambia il servizio non la sostanza

Arriva la decadenza per rinuncia espressa della Axa Investment Managers Italia Sim S.p.A. dall'auto ...