Jp Morgan AM incassa l’ok di Pechino per un fondo in yuan

A
A
A
di Redazione 28 Novembre 2011 | 09:48
Si tratta di un fondo da un miliardo di yuan creato nell’ambito del programma Qualified Foreign Limited Partner

Semaforo verde di Pechino a un nuovo fondo di investimento in yuan targato JP Morgan Asset Management. La divisione dedicata al risparmio gestito della banca di investimento americana JpMorgan Chase ha ottenuto l’autorizzazione per la creazione di un fondo da un miliardo di yuan (circa 156 milioni di dollari) nell’ambito del programma Qualified Foreign Limited Partner, avviato nel 2010 per consentire a istituti stranieri qualificati di investire in fondi di private equity in yuan. Come riporta il Wall Street Journal, la banca diventerà così il maggiore gestore di asset stranieri di un fondo denominato nella valuta cinese. JpMorgan Asset Management potrà dunque convertire fino a un valore massimo di un miliardo di yuan per investimenti privati nell’area di Pechino. Il fondo dovrebbe chiamarsi Jpm China Private Equity Fund ed essere una joint venture con l’amministrazione della città di Pechino. Secondo indiscrezioni il fondo investirà in vari settori, tra cui quello tecnologico, dei servizi per consumatori, della sanità e dei media.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X