State Street: Macron, sospiro di sollievo sui mercati

A
A
A

Secondo Timothy Graf il risultato è nel breve termine una buona notizia per gli asset rischiosi e per l’euro, ma dato il costante vantaggio di Macron nei sondaggi relativi al secondo turno, i benefici sia per le attività rischiose che per la moneta unica saranno molto probabilmente più moderati rispetto a quelli osservati due settimane fa.

Chiara Merico di Chiara Merico8 maggio 2017 | 08:49

UN SOSPIRO DI SOLLIEVO – Dopo la vittoria di Emmanuel Macron alle elezioni presidenziali francesi, Timothy Graf, responsabile macro strategy EMEA di State Street Global Markets, ha dichiarato: “Dato che la vittoria ampiamente attesa di Macron è stata confermata, i mercati per qualche settimana potranno tirare un sospiro di sollievo per quanto riguarda la situazione politica europea. Il risultato è nel breve termine una buona notizia per gli asset rischiosi e per l’euro, ma dato il costante vantaggio di Macron nei sondaggi relativi al secondo turno, i benefici sia per le attività rischiose che per la moneta unica saranno molto probabilmente più moderati rispetto a quelli osservati due settimane fa. Riteniamo che l’attenzione si sposterà su come il movimento politico e nuovo partito di Macron, En Marche!, si posizionerà in vista delle prossime elezioni parlamentari, previste a giugno, e sulla forza della coalizione che lo sosterrà come leader di quello che sarà probabilmente un partito di minoranza”. Per Bill Street, responsabile investimenti EMEA di State Street Global Advisors, “la vittoria di Emmanuel Macron permette ai mercati di tirare un respiro di sollievo rispetto alla politica europea. Questo risultato, insieme all’accordo preliminare riguardo al debito della Grecia raggiunto la settimana scorsa, dovrebbe offrire supporto a un rally di breve termine. Guardando al futuro, Macron dovrebbe riservare solamente sorprese positive. Nel caso in cui mantenesse lo status quo, proseguirebbe l’attuale situazione di stallo politico, ma ciò avverrebbe in un contesto caratterizzato da un ambiente esterno favorevole e da un costante miglioramento della crescita. In uno scenario più roseo, Macron potrebbe conquistare il parlamento e avviare una partnership con la Germania per lanciare riforme significative. Questo potrebbe dare un sostanziale impulso ai mercati entro la fine dell’anno, circostanza che non è stata ancora incorporata nelle valutazioni. In entrambi i casi potremmo assistere a un nuovo market pricing dovuto all’accelerazione della normalizzazione della politica monetaria della Banca Centrale Europea, soprattutto se i dati continuassero a migliorare”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Risparmio gestito, un’idra a tre teste

Asset allocation, State Street guarda al secondo semestre

State Street nomina il nuovo responsabile delle attività EMEA

State Street, nuovo capo per il business internazionale

State Street, si rinnova la struttura operativa

Investimenti, il Dragone ci vede lungo

State Street: gli istituzionali guardano alle nuove tecnologie

Secondo trimestre da record per l’indice Global Exchange Private Equity

State Street Corporation prende Charles River Development

Ecco Verus, l’app che legge le notizie per i money manager

Etf, raccolta in picchiata

State Street rafforza GlobalLink con Lowe

State Street, Miholich a capo del Capital Markets del business Etf

State Street lancia una piattaforma sui Real Assets Fund

State Street, a Cantillon la strategia commerciale nell’area Emea

State Street, cresce la fiducia degli investitori

State Street si rafforza con Irons

State Street, nomina ai piani alti 

State Street: fondi monetari nel cuore degli investitori istituzionali

Investitori globali sempre più ottimisti

State Street rafforza l’offerta Esg con una nuova soluzione di data & analytics

I fondi europei di private equity crescono del 10,5% nel 2° trimestre

State Street Corporation si rafforza con Grundmann

State Street, raffica di nomine in America

State Street: dopo il meeting della Bce euro può flettere, bond recuperare

State Street si rafforza con Ballenger

State Street: Francia, occhi puntati sulle riforme di Macron

State Street: rendimenti sui T-bond e dollaro visti in calo dopo ultima mossa Fed

State Street lancia il FintechLab con la Bocconi

State Street si rafforza con Pagliaro

State Street supera i 2mila miliardi di masse amministrate in Etf

State Street, cresce ad aprile la fiducia degli investitori

State Street: puntate su euro, bond e borse europee ma attenti alla volatilità

Ti può anche interessare

Robeco: gli investimenti sostenibili non funzionano nei mercati emergenti?

I mercati emergenti sono una grande opportunità di investimento se si è in grado di gestire gli sp ...

400 milioni per i nuovi Pir

Nella manovra di bilancio in fase di approvazione in Parlamento sono in arrivo diverse novità per i ...

Fondi, top e flop del 07/11/18

La rubrica dedicata al risparmio gestito ...