Bmo punta sulle società senza riserve di combustibili fossili

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico 16 Maggio 2017 | 11:43
L’asset manager escluderà tutte le società con riserve di combustibili fossili dall’universo investibile della gamma dei propri fondi responsabili.

LA SCELTA – BMO Global Asset Management, società globale di gestione degli investimenti, ha reso noto che, a seguito dei continui aggiornamenti delle proprie linee guida negli investimenti responsabili, escluderà tutte le società con riserve di combustibili fossili dall’universo investibile della gamma dei propri fondi responsabili. Questa nuova politica avrà effetto immediato per la strategia “Azionario Globale” e “Azionario Mercati Emergenti” e a partire dall’1 gennaio 2020 si estenderà anche a tutti gli altri fondi.

NUOVO APPROCCIO – Questo cambiamento si inserisce nell’ambito di un nuovo approccio focalizzato sulle modalità con cui gli investitori della gamma di fondi responsabili di BMO possono supportare la transizione ad un’economia a basso consumo di energia fossile estendendosi a tutti i settori ad elevata produzione di gas serra.Il team di BMO Global Asset Management ha sviluppato le nuove linee guida lavorando a fianco del Consiglio Consultivo esterno in materia di Investimenti Responsabili, i cui membri includono tra gli altri Monsignor Justin Welby, Presidente, e Howard Pearce, in precedenza membri del Fondo Pensione dell’Agenzia per l’Ambiente del Regno Unito. Questa politica è uno dei cambiamenti più importanti e riserva a BMO Global Asset Management un posto in prima fila come leader in materia di cambiamento climatico”, ha commentato monsignor Justin Welby, presidente del Consiglio Consultivo esterno in materia di Investimenti Responsabili di BMO Global Asset Management. Le nuove linee guida arrivano in risposta alla crescente ricerca da parte degli investitori dei fondi etici di evitare in particolare l’investimento in società coinvolte nell’estrazione di combustibili fossili. I fondi che saranno interessati da subito da questo aggiornamento sono Responsible Global Equity Fund e Responsible Global Emerging Markets Equity Fund. La nuova direttiva sarà estesa anche alle strategie focalizzate sul Regno Unito  che fanno parte della gamma di fondi Responsabili dall’1 gennaio 2020, alla luce del fatto che le società petrolifere compongono una quota consistente del benchmark del Paese. L’intera gamma di fondi responsabili di BMO sarà esente da investimenti in società con riserve di combustibili fossili entro l’1 gennaio 2020.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

BMO: “Il 2018 anno di svolta per le strategie sul clima”

Bmo sceglie in nuovo Ceo

BMO sigla un accordo di distribuzione con Fundstore.it

Ti può anche interessare

Top 10 Bluerating: JPMorgan vola sul Dollaro

Le classifiche esclusive di Bluerating dedicate ai migliori prodotti del risparmio gestito disponibi ...

Sustainability Day, Schroders da più di vent’anni pensa ESG

Passare dalla teoria alla pratica in tema di sostenibilità non è più solo possibile ma è diventa ...

Aviva Assicurazioni rinnova il top management

Aviva, compagnia assicurativa tra i leader in UK e tra i principali player in Italia, ha recentement ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X