MFS: investitori sempre più sfiduciati

A
A
A
di Chiara Merico 26 Maggio 2017 | 10:30
Secondo il managing director Andrea Baron, in questo contesto, i consulenti finanziari possono offrire un contributo prezioso.

SCARSA FIDUCIA – Gli investitori italiani sono poco fiduciosi della propria situazione finanziaria, sia a breve che a lungo termine, e molti dichiarano di non aver visto progressi negli ultimi anni: sono questi alcuni dei risultati emersi dall’ “Heritage Planning Survey 2017”, il sondaggio condotto da MFS sulla pianificazione patrimoniale che ha coinvolto 500 investitori italiani. Il 75% degli intervistati ha già rinviato o intende rimandare scelte importanti a causa della propria condizione finanziaria.  Tra i fattori macroeconomici che destano maggiore preoccupazione nel futuro da qui a tre anni, quasi la metà degli investitori intervistati ha segnalato l’aumento del carico fiscale e il quadro di forte instabilità a livello occupazionale, legislativo e politico.

EFFETTO CRISI – “Malgrado i passi incerti che l’Italia sta muovendo sulla strada della ripresa, è evidente che gli effetti della crisi finanziaria globale continuino ancora oggi a farsi sentire e sono molti gli investitori spaventati dalle prospettive di lungo termine”, ha spiegato Andrea Baron, managing director di MFS. “Benché si tratti di preoccupazioni legittime, non sono però insormontabili. In questo contesto, i consulenti finanziari possono offrire un contributo prezioso, parlando con i clienti dei problemi che più li preoccupano e aiutandoli a mettere ordine nella propria situazione finanziaria”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bce verso l’espansione del Pepp: le attese per la riunione di giovedì

Mercati, investitori troppo sicuri alla vigilia delle presidenziali americane

Recovery fund, ecco perché piace tanto agli investitori

NEWSLETTER
Iscriviti
X