Un primo trimestre sotto il segno dei bond per i fondi globali

A
A
A

Secondo Efama, tra gennaio e marzo la raccolta a livello mondiale si è attestata a…

Avatar di Redazione5 luglio 2012 | 11:50

AFFLUSSI IN CRESCITA TRIMESTRE SU TRIMESTRE – Il primo trimestre del 2012 si è concluso in decisa accelerazione per l’industria globale dei fondi di investimento. Secondo le ultime rilevazioni condotte da Efama e dall’Investment Company Institute per conto dell’International Investment Funds Association, tra gennaio e marzo gli afflussi dei fondi mondiali si sono attestati a 193 miliardi di euro, più del doppio rispetto agli 83 miliardi del trimestre precedente.

BOOM DI RACCOLTA PER GLI OBBLIGAZIONARI – Dallo studio spicca in particolare il miglioramento dei prodotti a lungo termine, che hanno attratto risorse per 248 miliardi di euro a fronte degli 11 miliardi del periodo ottobre-dicembre 2011. Sul dato ha influito soprattutto il balzo in avanti messo a segno a marzo dagli obbligazionari, balzo che ha portato la raccolta trimestrale a livello globale di questa categoria di prodotti a quota 169 miliardi dai 49 miliardi del periodo precedente. Ancora in rosso, seppure in miglioramento, i fondi azionari, con deflussi ridotti a 6 miliardi di euro (-52 miliardi nel quarto trimestre del 2011), mentre i fondi bilanciati hanno visto afflussi trimestrali per 44 miliardi di euro rispetto al rosso di un miliardo del quarto trimestre. Quanto ai monetari, la raccolta è tornata in terreno negativo, per 55 miliardi di euro, nel primo trimestre (+72 miliardi nel quarto trimestre dell’anno passato).

PATRIMONIO IN AUMENTO –
Sul fronte del patrimonio, gli asset in gestione all’industria ammontavano alla fine di marzo a 20.850 miliardi, il 4,4% in più rispetto alla rilevazione precedente. A livello geografico, alla fine di marzo i fondi armonizzati alla normativa Ucits risultavano domiciliati soprattutto negli Stati Uniti (48,9%), in Lussemburgo (8,9%), in Brasile (5,9%), in Australia (5,5%), in Francia (5,4%), in Irlanda (4,2%), in Giappone (3,7%), in Canada (3,6%), nel Regno Unito (3,3%) e in Cina (1,2%).

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, scontro Efama-CE sulla distribuzione

Fondi, 2017 da urlo per l’Europa

Efama, i fondi europei rialzano la testa

Fondi globali, gli asset salgono a 37.800 miliardi

Fondi europei, frena la raccolta in equity e bond

Fondi europei, la raccolta balza a 87 miliardi a febbraio

Fondi europei, Lussemburgo e Irlanda primi per raccolta nel 2014

Fondi europei, il 2014 si chiude in crescita nonostante la frenata di dicembre

Efama, i fondi europei perdono quota a novembre

Efama, i fondi Ucits europei portano a casa 449 miliardi in dieci mesi

Fondi, Efama plaude all’accordo sui fondi europei a lungo termine

Efama, Gabriela Diezhandino a capo del nuovo dipartimento di Public Policy

Fondi, Efama: a maggio brillano bond e bilanciati

Efama, i fondi europei sfiorano il raddoppio della raccolta in aprile

Fondi, Dargnat: ecco le sfide di Efama per i prossimi anni

Promotori, quell’educazione finanziaria che manca

Efama, a febbraio brillano i fondi obbligazionari

Efama, inizio d’anno da record per i fondi europei

Raccolta, Efama: i fondi a lungo termine sono al top dal 2008

Stabile a novembre la raccolta dei fondi Ucits, gli azionari rialzano la testa

Efama, i fondi vanno meno a fondo nel terzo trimestre 2012

Efama, i bond spingono verso l’alto la raccolta di ottobre

Efama, i fondi a lungo termine sostengono la raccolta trimestrale

Efama, il settore europeo dei fondi a settembre va a… fondo

Fondi Ue, la Bce fa bene alla raccolta di agosto

Efama, fondi mondiali: giù la raccolta nel secondo trimestre

Efama, afflussi record a marzo per i fondi Ucits

Efama, un trimestre nero per i fondi Ucits

Efama, non si fermano i deflussi dal risparmio gestito europeo

Efama, i fondi mondiali resistono nonostante l’Europa

Efama, il presidente Kremer illustra la nuova strategia

Efama, frena la raccolta di fondi Ucits nel secondo trimestre

Efama, asset in fondi globali in calo nel primo trimestre

Ti può anche interessare

Nuovi Pir, le 300 Pmi pronte ad andare in orbita con la riforma

A Piazza Affari c’è un certo fermento dopo le modifiche introdotte alla normativa dei Pir. Co ...

ConsulenTia19, gestori in vetrina: Credit Suisse AM

Intervista a Frank Di Crocco, Head fo Retail Distribution di Credit Suisse AM. ...

Novelli (Lemanik): il coronavirus è l’ultimo dei problemi per l’economia globale

“L’attenzione dei mercati è attualmente concentrata sulle notizie relative al virus che si sta ...