Partita la ricapitalizzazione di Prisma sgr

A
A
A
di Redazione 7 Novembre 2012 | 12:10
La ricapitalizzazione è avvenuta tramite l’emissione di 1.450.000 azioni ordinarie per un controvalore complessivo di 1,45 milioni di euro.

KGS NUOVO AZIONISTA AL 9% – Prisma sgr ha deliberato l’aumento di capitale che ha visto l’emissione di 1.450.000 azioni ordinarie per un controvalore complessivo di 1,45 milioni di euro. All’operazione ha partecipato il gruppo Kgs, network aziendale per la gestione del Global Service e Facility Management, che è entrato in qualità di nuovo azionista con una quota di  700.000 euro, corrispondente a circa il 9% del capitale.

GLI ALTRI INVESTITORI – All’aumento hanno aderito anche altri investitori finanziari per complessivi 750.000 euro, fa sapere Prisma sgr, sottolineando che il socio di maggioranza, l’imprenditore Roberto Villa, ha diluito la propria quota azionaria non avendo partecipato all’operazione.

L’OBIETTIVO DELL’OPERAZIONE
– La ricapitalizzazione si inserisce nelle iniziative volte a sostenere e a finanziare il programma di sviluppo della sgr e a consolidarne la stabilità economico-patrimoniale, al fine di proseguire nel raggiungimento degli obiettivi di crescita previsti, con masse gestite pari a 2 miliardi entro la fine del 2013, spiega ancora Prisma.

IL NUOVO AZIONARIATO DELLA SGR – A seguito della sottoscrizione dell’aumento di capitale, l’azionariato di Prisma sgr risulta così composto: Jallerop Aps (Roberto Villa) 63,06%; Management 18,37%; gruppo Kgs 8,97%; altri investitori 9,60%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, Prisma sgr al capolinea

Fondi, profondo rosso per Prisma sgr

Ora Prisma sgr ha anche un d.g.: è Federico Musso

NEWSLETTER
Iscriviti
X