Kairos e Julius Baer danno vita a un nuovo polo del wealth management

A
A
A
di Redazione 12 Novembre 2012 | 07:35
La nuova realtà, che integrerà le attività di private banking dei due gruppi, vedrà come amministratore delegato Paolo Basilico.

KAIROS E JULIUS BAER A NOZZE CON IL WEALTH MANAGEMENT Kairos e Julius Baer uniscono le forze per creare un polo nel settore del wealth management. La società di risparmio gestito e la banca privata svizzera hanno raggiunto un accordo secondo cui Julius Baer acquisirà il 19,9% di Kairos Investment Management e, simultaneamente, Kairos acquisirà il 100% di Julius Baer sim, integrandone le attività.

LA NUOVA REALTA’Paolo Basilico – presidente e a.d. di Kairos – sarà l’amministratore delegato della nuova entità, che prenderà il nome di Kairos Julius Baer sim e unirà le attività di private banking dei due gruppi, mentre Julius Baer sarà rappresentata in cda da due membri. L’operazione dovrebbe concludersi entro il primo semestre 2013, in seguito all’approvazione da parte degli organi di vigilanza.

UNA BANCA PRIVATA IN ITALIA – In un secondo tempo, le parti consolideranno il progetto con l’apertura di una società di private banking in Italia, richiedendo le autorizzazioni necessarie agli organi di competenza. Julius Baer Fiduciaria non farà parte di questa transazione e rimarrà interamente controllata da Julius Baer. Sempre secondo l’accordo, dopo alcuni anni entrambe le parti potrebbero decidere insieme un eventuale aumento della loro partecipazione. Con questa operazione Kairos allarga la gamma di servizi attraverso l’offerta di gestioni ad architettura aperta, di consulenza ad ampio spettro sulle gestioni e, più in generale, di una piattaforma globale evolvendosi da azienda prodotto verso un wealth management in grado di rispondere alle più ampie esigenze della clientela privata ed istituzionale.

IL COMMENTO DI BASILICO – “Questo è un progetto importante per il nostro settore in Italia ma soprattutto per i nostri clienti attuali e futuri”, ha commentato Basilico. “Si uniscono due eccellenze con alcune caratteristiche simili, come l’indipendenza, un modello di business puro focalizzato sulla gestione, risultati aziendali sempre positivi ed in grado di sostenere gli investimenti necessari per attrarre e sviluppare competenze. Ma soprattutto si uniscono due gruppi che dimostrano con questa operazione di credere nel nostro Paese lanciando un progetto industriale di lungo termine”.

LA GESTIONE FONDI RESTA IN CAPO A KAIROS PARTNERS SGR – L’operazione, ha concluso Basilico ”riguarda le attività private banking del gruppo, mentre l’attività di gestione dei fondi continuerà a fare capo a Kairos Partners sgr”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Pictet, Collardi lascia

Julius Baer, piano per cavalcare il Dragone

Kairos: “Investimenti sostenibili oggi per un futuro migliore domani”

NEWSLETTER
Iscriviti
X