Natixis Global AM, è il momento di voltare pagina

A
A
A
di Redazione 11 Gennaio 2013 | 15:10
L’invito del gruppo che fa parte della quotata Natixis è di guardare oltre rispetto a quanto è accaduto finora.

Natixis Global Asset Management è positiva sul 2013. L’invito del gruppo che fa parte della quotata Natixis è di voltare pagina e guardare oltre rispetto a quanto è accaduto finora. Sul mercato azionario, gli esperti vedono valore e buona qualità nei titoli, che al momento sono trattati a prezzi convenienti e presentano anche un buon livello di apprezzamento. A spiegare a soldi&bluerating le opportunità sui mercati per l’anno appena iniziato è David Herro, chief investment officer international equities di Harris Associates, società appartenente al gruppo Natixis. Il gruppo sta scommettendo in particolare sul fondo Harris Associates US Equity Fund, azionario Usa large cap.

Qual è il driver principale per gli investitori oggi?
Il principale driver è la quantità di denaro parcheggiato in quelli che sono considerati i “safe asset” contro la piccola quantità di denaro parcheggiata invece nell’azionario. Credo che nei prossimi mesi, non appena si recupererà un po’ di fiducia, ci sarà trasferimento di massa monetaria dai primi sui secondi. Inoltre, negli ultimi due anni i mercati sono riusciti a sopravvivere a fatti estremamente destabilizzanti e credo che questo abbia fatto bene alla psicologia degli investitori azionari. Basti pensare al terremoto in Giappone, allo tsunami in Thailandia, alla crisi dell’euro e alle questioni fiscali negli Stati Uniti e in Europa.

Cosa c’è da aspettarsi?

Ci sarà crescita nel mondo emergente, che tradizionalmente ha agito da propellente per la crescita economica globale. Mi aspetto upside in particolare per Cina, India e Brasile nel 2013. Ma anche Europa e Stati Uniti (soprattutto sulle blue chip) continueranno a offrire opportunità interessanti. E gli investitori, secondo noi, cominceranno a guardare all’azionario rifiutando i rendimenti reali negativi del fixed income. Se si guarda, per esempio, agli Us Treasury Securities, non si vede un tasso reale positivo del rendimento se non su scadenze superiori ai dieci anni. Ecco, questo approccio perverso, ovvero il fatto di accettare rendimenti negativi sulla scia di sfiducia e paura, cambierà.

Qualche titolo?
I primi cinque del fondo sono Intel Corporation, Wells Fargo, MasterCard, Jp Morgan Chase & Co. e per finire la Carnival Corporation.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Natixis, nuovo certificato multi sottostante

Natixis Global Am rafforza il team italiano con Falchieri

Natixis Global Am punta sulla sostenibilità con il Mirova Global Green Bond

NEWSLETTER
Iscriviti
X