Tutti gli uomini (e le donne) della nuova Amundi

A
A
A
Andrea Telara di Andrea Telara 23 Giugno 2017 | 08:20
In vista dell’acquisizione definitiva di Pioneer, il gruppo francese ha risistemato le poltrone. Confermata in Italia Cinzia Tagliabue. Esce Giordano Lomabrdo.

Una conferma e un addio. Si può riassumere così (almeno per quanto riguarda l’Italia), il nuovo assetto di Amundi dopo l’acquisizione di Pioneer Investments, la società di gestione venduta lo scorso anno dal gruppo francese da UniCredit. La conferma è quella di Cinzia Tagliabue, amministratore delegato e responsabile per l’Europa Occidentale e l’America Latina di Pioneer, che dirigerà le attività di Amundi in Italia e avrà un ruolo di vertice dentro la divisione retail del gruppo. Lascia invece il suo posto, con tanto di ringraziamenti, il manager Giordano Lombardo, ceo e group cio di Pioneer Investments che, secondo il comunicato di Amundi che annuncia le nuove nomine, “ha deciso di esplorare nuove opportunità professionali”. Lo stesso comunicato esprime parole di ringraziamento per Lombardo.

“Giordano ha ampiamente contribuito alla costruzione e allo sviluppo di Pioneer Investments nel corso degli ultimi 20 anni, e ha in particolare operato per la stabilizzazione degli asset dell’azienda nel corso degli ultimi anni, caratterizzati dal processo di vendita di Pioneer Investments. Ha inoltre rivestito un ruolo fondamentale nell’integrazione con Amundi e ha attivamente contribuito al coordinamento dei lavori di preparazione dell’integrazione. Lo ringraziamo per il suo contributo e gli auguriamo il massimo successo per le sue attività future”.

Dopo il riassetto, ci saranno due divisioni, dedicate ad altrettanti segmenti di clientela della società: retail e istituzionali.

• La divisione clienti retail offrirà soluzioni di risparmio attraverso reti di partner privilegiati o distributori terzi in Europa, Asia e America. Attualmente questa divisione serve più di 100 milioni di clienti individuali nel mondo e rappresenta oltre 450 miliardi di euro di masse gestite. Sarà diretta da Fathi Jerfel, coadiuvato dalla stessa Tagliabue.

• La divisione clienti istituzionali e corporate svilupperà soluzioni di investimento adatte ai vari segmenti di clientela serviti: aziende, compagnie di assicurazione, investitori istituzionali, banche centrali e fondi sovrani. Le masse in gestione in quest’area ammontano attualmente a più di 860 miliardi di euro. La direzione della divisione sarà affidata a Dominique Carrel- Billiard, coadiuvato da Laurent Bertiau.

Ecco, di seguito, i manager-chiave di Amundi dopo la riorganizzazione
Europa
• Italia: Cinzia Tagliabue;
• Germania: Evi Vogl;
• Europa centrale e orientale: Werner Kretschmer;
• Gran Bretagna: Laurent Guillet;
• Irlanda: Robert Richardson.

USA/Canada e AmericaLatina
LisaJones

Asia
• Giappone: Julien Fontaine;
• Asia settentrionale: Xiaofeng Zhong;
• Asia sud-orientale: Jack Lin.
Medio Oriente
• Nesreen Srouji

CLICCA SUL RIQUADRO QUI SOTTO PER SFOGLIARE IL COMUNICATO DI AMUNDI CHE ANNUNCIA LE NOMINE

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, Amundi lancia il comparto Just Transition for Climate

Il Green bond resiste alla crisi

Fondi, la raccolta si quadruplica. Amundi batte tutti

NEWSLETTER
Iscriviti
X