Fondi immobiliari, nuovo accordo strategico tra Prelios sgr e Ubs Gam

A
A
A
di Redazione 5 Giugno 2013 | 08:01
L’accordo prevede lo sviluppo e la distribuzione di un fondo immobiliare multimanager dedicato a investitori istituzionali italiani qualificati, che…

ACCORDO CON UBS GAM Prelios sgr ha siglato un accordo con Ubs Global Asset Management per lo sviluppo e la distribuzione di un fondo immobiliare multimanager dedicato a investitori istituzionali italiani qualificati, che investirà in quote di fondi immobiliari esteri. Nel dettaglio, hanno fatto sapere le due società, il nuovo fondo di fondi sarà istituito e collocato da Prelios sgr, che lo gestirà con il supporto di Ubs Global Asset Management in qualità di investment advisor.

LA STRATEGIA INDIRETTA – Grazie a questo accordo, Prelios sgr potrà offrire alla propria clientela istituzionale la possibilità di investire in via indiretta anche all’estero e di pianificare la propria asset allocation immobiliare avvalendosi dell’esperienza e delle competenze specialistiche di Ubs. La scelta di focalizzarsi sulla strategia indiretta, precisa ancora Prelios, “si fonda sui vantaggi che questo tipo di soluzione offre rispetto agli obiettivi strategici ritenuti perseguibili dalla clientela target in termini di rischio/rendimento, di dimensioni e di flessibilità dell’investimento”.

IL COMMENTO DI UBS – “La collaborazione con Prelios evidenzia il nostro obiettivo di entrare in quei mercati che hanno la necessità di investire a livello globale nel mercato immobiliare in modo efficiente”, ha commentato da parte sua Eric Byrne, responsabile della divisione global real estate multi-manager di Ubs Global Asset Management. “Inoltre, essere tra i leader nel multi-manager ci permette di selezionare gli investimenti best-in-class per i nostri investitori.”

UTILE OPERATIVO NEL 2014 – Il management di Prelios ha anche confermato l’attesa di un ritorno all’utile operativo per il 2014 e ha ribadito il focus sui servizi e su Germania e Polonia, mentre potrebbero essere valutate opportunità i altri paesi dell’Est Europa. Gli analisti di Intermonte hanno confermato sul titolo la raccomandazione ‘neutrale’ e il target price di 0,90 euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti