Brexit, M&G trasferisce quattro fondi in Lussemburgo

A
A
A
di Chiara Merico 26 Giugno 2017 | 13:42
La proposta, che richiede l’approvazione degli azionisti dei fondi, prevede il trasferimento degli asset di quattro fondi aperti domiciliati nel Regno Unito in fondi equivalenti sulla propria piattaforma lussemburghese entro la fine del 2017.

LA PROPOSTA – M&G Investments annuncia la proposta di trasferire gli asset di quattro fondi aperti domiciliati nel Regno Unito in fondi equivalenti sulla propria piattaforma lussemburghese entro la fine del 2017. La proposta, che richiede l’approvazione degli azionisti dei fondi, intende proteggere gli interessi dei clienti di M&G domiciliati fuori dal Regno Unito nel contesto delle negoziazioni per l’uscita del paese dall’Unione Europea. La Commission de Surveillance du Secteur Financier (CSSF) e la Financial Conduct Authority (FCA) hanno entrambe approvato la proposta.

I QUATTRO FONDI – Con un valore di mercato complessivo di 6,96 miliardi di euro, questi quattro fondi sono distribuiti esclusivamente al di fuori del Regno Unito. I quattro fondi in questione sono: M&G Dynamic Allocation Fund; M&G Income Allocation Fund; M&G Prudent Allocation Fund e M&G European Inflation Linked Corporate Bond Fund. Il fondo M&G Prudent Allocation Fund sarà rinominato M&G (Lux) Conservative Allocation Fund contestualmente al suo passaggio a fondo Sicav domiciliato in Lussemburgo. I quattro fondi lussemburghesi seguiranno le stesse identiche strategie degli attuali fondi domiciliati nel Regno Unito e saranno gestiti dagli stessi fund manager. Una notifica formale della proposta sarà inviata agli azionisti dei fondi all’inizio di settembre di quest’anno. Se gli azionisti esprimeranno il loro consenso, M&G prevede di trasferire gli asset ai nuovi fondi lussemburghesi verso la fine di novembre. Anne Richards, chief executive di M&G Investments, dichiara: “Poiché l’esito delle negoziazioni tra il Regno Unito e il resto dell’Unione Europea sulle future relazioni commerciali è ancora poco chiaro, riteniamo prudente agire adesso per proteggere gli interessi dei nostri clienti internazionali.La proposta di trasferire gli asset di questi quattro fondi ha un primario obiettivo: ridurre al minimo il disagio per i nostri investitori. L’approvazione del trasferimento degli asset garantirà agli investitori la facoltà di mantenere l’accesso alle stesse strategie e agli stessi fund manager.”

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X