Mirabaud Am sbarca nel private equity

A
A
A
di Chiara Merico 4 Luglio 2017 | 14:32
Attualmente è in fase di lancio un primo innovativo prodotto dedicato alle cosiddette EPV (Entreprises du Patrimoine Vivant), con un primo closing fissato a 50 milioni di euro.

LA STRATEGIA – Mirabaud Asset Management, asset manager del gruppo Mirabaud con oltre 8 miliardi di franchi svizzeri in gestione, potenzia la gamma di soluzioni offerte al mercato con l’avvio dell’attività nel settore del private equity. La gestione di queste nuove strategie di Mirabaud Asset Management fa capo a Renaud Dutreil, ex ministro delle Pmi del governo francese (2002-2007) ed ex presidente di LVMH North America, che verrà affianca­to da Luc-Alban Chermette. Attualmente è in fase di lancio un primo innovativo prodotto dedicato alle cosiddette EPV (Entreprises du Patrimoine Vivant), con un primo closing fissato a 50 milioni di euro. Il team guidato da Renaud Dutreil è basato a Parigi. In linea con la filosofia del gruppo, anche questo nuovo fondo di private equity adotta un approccio tematico, focalizzandosi sulle EPV del settore del lusso e del life style. La prima operazione, per un ammontare di 50 milioni di euro, è stata perfezionata a fine giugno con la partecipazione di investitori privati e istituzionali di elevato standing. Il secondo e ultimo closing è in programma per la fine dell’anno, per un importo totale previsto di 150 milioni di euro. Il prodotto permetterà a Pmi a conduzione familiare, attive da almeno 50 anni in Francia, ma anche in Svizzera, in Italia e in altri paesi europei, di ottenere risorse significative da dedicare al loro sviluppo internazionale, sia sotto forma di investimento che di con­sulenza strategica, giuridica e commerciale per favorire la crescita economica.

GRANDI POTENZIALITA’ – Lionel Aeschlimann, managing partner del gruppo Mirabaud e ceo di Mirabaud As­set Management, commenta: “È di enorme soddisfazione per noi essere entrati in un settore di attività in cui vediamo grandi potenzialità, e che evidenzia elementi di forte coerenza con la nostra identità. Inoltre, abbiamo trovato in Renaud Dutreil un profes­sionista di grande talento che, grazie alla sua esperienza internazionale, alla credibilità di cui gode nel tessuto economico delle PMI francesi ed europee e alla passione per il mondo e lo spirito imprenditoriale, contribuirà a offrire alla nostra clientela, che si tratti di famiglie, imprenditori o clienti istituzionali, soluzioni di eccellenza nel settore del Private Equity. Questo primo prodotto tematico, dedicato al cosiddetto «patrimonio vivente», ha già ottenuto grande consenso e tutto indica che anche la seconda e ultima operazione sarà un successo”. Per Renaud Dutreil “il gruppo Mirabaud ha tutte le caratteristiche oggi ricercate dagli investitori: presenza internazionale a misura d’uomo, posizionamento chiaro e specia­lizzato, approccio attivo alla gestione, passione per gli investimenti, gli imprenditori e il mondo imprenditoriale in generale, un’autentica visione a lungo termine e un Dna che mette l’eccellenza e l’allineamento degli interessi al centro della sua catena del valore. Per Luc-Alban e per me, accettare di collaborare con Mirabaud, un gruppo forte di quasi duecento anni di storia familiare e imprenditoriale nel mondo della gestione e degli investimenti, era assolutamente naturale”.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, preparatevi all’onda blu

Consulenti, la volatilità continuerà a farci compagnia

Mirabaud AM, fusione di due fondi obbligazionari

NEWSLETTER
Iscriviti
X