Goldman Sachs: i mercati 2014 in dieci punti

A
A
A
di Redazione 21 Novembre 2013 | 10:00
Dieci punti riassumono le aspettative di crescita tutto sommato positive di Goldman Sachs. Ma, alla fine, tutto dipende dalla Federal Reserve.

LA TOP TEN DI GOLDMAN SACHS – Quali temi domineranno il mercato nel 2014, secondo Goldman Sachs? Gli analisti della società presentano la loro Top Ten in un report recentemente diffuso. Al primo posto c’è ovviamente la ripresa negli Stati Uniti e nel resto dei mercati sviluppati. Seguono le guidance in generale più caute, poi il premio al rischio associato all’azionario dei mercati sviluppati e la copertura del rischio. “Good carry, bad carry” è il quarto punto. Quinta posizione per le politiche monetarie, con le banche centrali che potrebbero accelerare le strategie di uscita dai vari piani di sostegno all’economia.

TUTTO DIPENDE DALLA FED – Al sesto posto, le prospettive delle economie “minori” ma potenzialmente interessanti: Canada, Israele, Svizzera e Nuova Zelanda, solo per citarne alcune. Attenzione, poi, ai Paesi emergenti. Nona posizione per le commodity, i cui rischi al ribasso crescono. Storia a sé, e al decimo gradino della Top Ten, la Cina, su cui Goldman Sachs sembra abbastanza positiva. Questi dieci punti riassumono le aspettative di crescita tutto sommato positive di Goldman Sachs: se e quando ci saranno grandi movimenti in grossa parte dipende da come la nuova eventuale accelerazione della crescita costringerà le banche centrali a muoversi. Insomma, stringendo, tutto dipende dalla Federal Reserve.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X