Citywire Emerging Market Sentiment Indicator: 2 gestori su 3 sono ottimisti sulla Cina

A
A
A
di Redazione 6 Febbraio 2014 | 11:15
Dai dati raccolti nel corso del quarto trimestre, è emerso che il 42% degli asset manager intervistati ha aumentato le proprie allocazioni in Cina, mentre il 50% ha…

DUE GESTORI SU TRE SONO OTTIMISTI SULLA CINA – Secondo il db X-trackers Citywire Emerging Market Sentiment Indicator dell’ultimo trimestre 2013, due terzi dei gestori si aspettano un rialzo dei mercati cinesi. E il 22% di questi prevede una ‘forte outperformance’ del Paese. Dai dati raccolti nel corso del quarto trimestre, è inoltre emerso che il 42% degli asset manager intervistati ha aumentato le proprie allocazioni in Cina, mentre il 50% ha mantenuto stabile il proprio livello di esposizione. Nell’insieme, l’indice ha raggiunto un livello di 1050.60, in crescita rispetto al 1039.35 registrato per il trimestre precedente, segnalando così un generale rialzo del sentiment positivo verso i mercati emergenti.

L’INDICATORE – L’Emsi (Emerging Market Sentiment Indicator) punta a fornire una misura dei potenziali flussi di capitale con uno sguardo al lungo termine ed è redatto in modo indipendente da Citywire attraverso l’esecuzione di interviste, su base trimestrale, di 100 asset manager professionisti operanti sui mercati emergenti. Partendo da una base di 1.000 registrata all’inizio del 2013, questa è la quarta redazione dell’indice, che tiene traccia degli atteggiamenti verso i mercati in 10 paesi diversi, con un focus sulle valutazioni correnti, sulle valutazioni previste a un anno e sulle allocazioni previste a sei mesi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

La Bce rivede la forward guidance ma resta accomodante. I commenti dei gestori

Mercati, Bce: attesa una politica monetaria più accomodante

Banche e dividendi: ora la palla passa alla Bce

NEWSLETTER
Iscriviti
X