Ing IM: mercati azionari europei sempre più attraenti

A
A
A
di Redazione 5 Giugno 2014 | 08:46
Gli esperti di Ing Investment Management guardano con fiducia alle imminenti mosse della Banca centrale europea, che…

ECONOMIA GLOBALE IN MIGLIORAMENTO – L’economia mondiale sta vivendo in questo momento due profondi cambiamenti: da un lato l’atteso cambio di direzione della Bce e dall’altro un miglioramento della situazione a livello globale. E’ quanto osservano gli esperti di Ing IM, secondo cui questa combinazione dovrebbe agevolare ulteriormente il mercato azionario. In questo quadro, precisano, i maggiori rischi dovrebbero derivare dalla Cina.

LA BCE CAMBIA DIREZIONE – Il presidente della Bce, Mario Draghi, sembra aver finalmente convinto i suoi colleghi della parte settentrionale della zona euro che è necessario muoversi verso un ulteriore allentamento monetario. “Anche se restano i timori che la Bce si possa muovere troppo poco e troppo in ritardo”, osservano gli analisti di Ing IM, il messaggio di un imminente taglio dei tassi ha migliorato l’umore dei mercati finanziari europei. Il perdurare di questo ritrovato ottimismo dipenderà naturalmente dalle decisioni effettive della banca centrale.

SALE LA PRESSIONE SUI RENDIMENTI DEI BOND EUROPEI – Con lo spettro di tassi sotto lo zero e le misure di allentamento monetario non convenzionali in arrivo, sembra che la probabilità di una pressione al ribasso sugli yield dei bond europei sia aumentata. Alla luce di questo, segnala Ing IM, “non ci sembra più prudente mantenere una posizione di sobvrappeso nei treasury (Bund). Nel medio termine, ci aspettiamoun nuovo aumento dei rendimenti dei bond governativi, ma non nei prossimi due mesi : per questo la nostra posizione sui bund è stata ruiportata a livello neutrale.

LA RICERCA DI RENDIMENTO SPINGERA’ GLI INVESTITORI SUI MERCATI AZIONARI (EUROPEI) – Consderando il tema della ricerca di rendimento, manteniamo una posizione sovrappesata sul mercato azionario, in particolare sull’Europa, dove le valutazioni sono interessanti. La posizione resta invece neutrale sui mercati europei periferici, anche se potremmo tornare a una posizione di overweight, a seconda di come si muoverà la Bce. Un esempio emblematico di come stanno reagendo i Paesi periferici, conclude Ing IM, è la Grecia, un mercato che si sta riprendendo da una delle peggiori crisi economiche dei tempi moderni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

ING, lo smart working arriva in filiale

Ing, in Italia lo smart working è il futuro

Il risparmio ai tempi del coronavirus: i tre nuovi trend in Europa e in Italia

NEWSLETTER
Iscriviti
X