Maggio fa bene a Credit Agricole Vita comparto Trebbia

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 11 Giugno 2014 | 13:01
Maggio positivo per Credit Agricole Vita Comparto Trebbia B, fondo pensione lanciato inizialmente da Po Vita, joint venture poi assorbita dal gruppo francese nel 2008

CREDIT AGRICOLE VITA COMPARTO TREBBIA A TUTTO GAS – Maggio positivo per Credit Agricole Vita Comparto Trebbia B, fondo pensione aperto di diritto italiano gestito da Credit Agricole Vita Spa che in un mese ha visto il valore delle proprie quote salire del 5,02%. Un balzo decisivo anche in termini di performance da inizio anno (che ora segna +5,28%) nonché a 12 mesi (salita a +8,01%), periodo sul quale si registra un indice di Sharpe positivo e pari a 1,5.

IL FONDO HA CAMBIATO DENOMINAZIONE NEL 2008 – Più consistente l’incremento di valore registrato dal fondo negli ultimi 36 mesi: +28,22%, in questo caso con un indice di Sharpe pari a 1,6 che conferma come la gestione abbia saputo creare un valore aggiunto, in aggiunta al momento positivo dei mercati che dura ormai da circa un triennio. Da ricordare che il fondo in questione assunse l’attuale denominazione nel marzo 2008, a seguito del via libera ottenuto da Credit Agricole Assurances Italia Holding ad assumere il controllo di Po Vita rilevando il 50% fino a quel momento detenuto da Fondiaria-Sai per 105 milioni di euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Creval-Agricole, slitta la nomina del successore. Si tratta per l’uscita di Lovaglio

Risiko Banche, Creval entra nella galassia di Credit Agricole

Creval, respinta l’offerta di Agricole

NEWSLETTER
Iscriviti
X