Fondi, l’attrazione di BlackRock per l’azionario

A
A
A
di Redazione 1 Luglio 2014 | 10:05
L’asset manager consiglia di investire in Europa e in Giappone anche alla luce delle manovre favorevoli rispetto agli asset azionari delle rispettive banche centrali.

ATTENTI A QUELLE BANCHE CENTRALIBlackRock Investment Institute presenta le previsioni sugli investimenti di metà anno e lo fa in una conferenza telefonica estesa alla stampa. L’outlook ha un titolo carico di significato: “La vita dopo lo zero”. E il riferimento è all’azione delle banche centrali (nella foto, la sede della Bce a Francoforte). Secondo gli esperti di BlackRock, la crescita resterà “bassa per un periodo più lungo”, entro il quale sia i tassi reali sia i livelli complessivi di volatilità saranno fortemente condizionati. Secondo Peter Fisher, senior managing director di BlackRock Investment Institute, “le politiche monetarie generose delle banche centrali hanno spinto i rendimenti verso il basso, incoraggiando la propensione al rischio e gonfiando le valutazioni degli asset d’investimento. Nello scenario attuale, i mercati sono più sensibili alla volatilità perché gli investitori vedono concludersi la politica monetaria espansiva negli Stati Uniti e concentrano l’attenzione sulla tempistica e l’entità dei futuri aumenti dei tassi d’interesse”.

MERCATI EMERGENTI – Il principale cambiamento globale degli ultimi sei mesi, secondo il BlackRock Investment Institute, è rappresentato dalla stabilizzazione della crisi che sembrava serpeggiare nei mercati emergenti. Molte economie hanno effettuato aggiustamenti e cominciato a saldare i deficit in conto corrente, creando le condizioni per un rimbalzo delle economie e dei mercati. “Nei mercati emergenti la chiave è quella della selezione, poiché i diversi Paesi sono caratterizzati da livelli di velocità di sviluppo molto diversi” aggiunge Koesterich. “Noi prediligiamo quelli con un buon equilibrio di bilancio, che stanno attivando le riforme necessarie a rendere più competitive le loro economie, come per esempio il Messico“.

MEGLIO EUROPA E GIAPPONE – Il BlackRock Investment Institute ritiene che le politiche monetarie delle banche centrali continueranno il loro percorso divergente: da un lato, vediamo la Federal Reserve e la Banca d’Inghilterra avanzare verso una fase di politiche restrittive; dall’altro, troviamo la Banca centrale europea e la Banca del Giappone orientate a continuare le loro politiche espansive ancora per qualche tempo. “Questa divergenza contribuisce non poco a spiegare le preferenze di BlackRock in materia d’investimenti”, chiarisce Ewen Cameron Watt, chief investment strategist al BlackRock Investment Institute. “In linea generale, preferiamo l’azionario europeo e giapponese, entrambi sostenuti da politiche accomodanti da parte della banca centrale, mentre siamo più cauti nei confronti delle attività di rischio degli Stati Uniti e, in qualche misura, del Regno Unito, considerato che si annunciano aumenti dei tassi d’interesse e la fine delle misure monetarie espansive entro fine d’anno”. L’istituto evidenzia poi che l’economia Usa “da diversi anni ormai viaggia ben al di sotto del suo limite di velocità”, eppure potrebbe trovarsi sul punto di una risalita ciclica: a guidarla sarebbero la nuova, emergente domanda dell’immobiliare, la fine del fiscal drag e la crescita delle spese in conto capitale nel prossimo periodo.

L’ESEMPIO DELLA FED E DELLA BCE – Al progressivo miglioramento delle condizioni fa da contrappeso però uno dei possibili rischi, ovvero che la Fed resti a livelli “troppo bassi per troppo tempo” e quindi sia costretta a una rapida serie di aumenti del tasso d’interesse con effetti frenanti sulla crescita. “È più probabile che sia il mercato stesso ad agire da freno, con i rendimenti che crescono in reazione a un risveglio dei principali indici dei prezzi al consumo”. In Europa si mantiene bassa l’asticella della crescita, senza occasione di eventuali sorprese di segno positivo. La missione della Banca centrale europea, tesa a evitare che l’eurozona scivoli in una spirale deflazionistica, rappresenta una buona notizia per gli asset rischiosi in Europa. “Occorre prestare attenzione ai bilanci in conto corrente misurandone la competitività e guardare allo spazio di manovra della Bce, prima di iniziare un programma di acquisto di asset”. L’istituto segnala l’esempio della Germania, il cui surplus decrescente potrebbe spingere la Bce verso nuovi tentativi di ribassare l’euro e perciò introdurre nuove turbolenze nei titoli europei.

PREVISIONI RIALZISTE
– Nonostante le recenti modeste prestazioni dei titoli giapponesi, il BlackRock Investment Institute mantiene previsioni rialziste, sostenute dalle politiche espansive “stile Godzilla” della Banca del Giappone, dalle valutazioni a buon mercato, dalle riforme strutturali a favore della crescita economica e da una crescita d’interesse da parte degli investitori locali. Le attese sulla crescita del Pil in Cina sono calate, ma potrebbero scendere ulteriormente, dato che la crescita trainata dagli investimenti non è sostenibilità. “Molto dipende dalle capacità di esportazione della Cina, che realizzano un quarto del Pil,” sostiene il BlackRock Investment Institute. “Se le esportazioni mantengono i livelli correnti, il governo ha più spazio di manovra. Eventuali sorprese di segno negativo nella crescita degli export potrebbero mettere in moto un circolo vizioso”.
 
COME INVESTIRE – Per la seconda metà del 2014, il BlackRock Investment Institute propone le seguenti raccomandazioni per gli investimenti regione per regione:
 
Stati Uniti

  • Utilizzare strategie per la volatilità. Costano poco, mentre il rischio di risultati binari aumenta.
  • Cercare il valore relativo nelle obbligazioni e considerare strategie long-short per l’azionario.

Europa

  • Acquistare titoli ciclici (settore energia e large cap).  Caveat: i profitti devono andare di pari passo.
  • Dare meno peso al debito periferico.

Asia

  • Acquistare i tassi australiani (hedged) ora che il rallentamento della domanda cinese darà una forte scossa.
  • Approccio contrarian: acquistare titoli bancari (è un modo facile ed economico di trarre profitto da un rimbalzo dei titoli)

Giappone

  • Acquistare titoli giapponesi (hedged).

 
Mercati emergenti

  • Prediligere una gestione attiva: “non tutte le barche riusciranno a rimanere a galla”.
  • Acquistare debito locale selezionato (Brasile e Messico).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

BlackRock arruola Ghizzoni (come consulente)

Top 10 Bluerating: BlackRock domina sempre il fintech

Etp, continua la rotazione verso i difensivi

NEWSLETTER
Iscriviti
X