Russell Investments: l’azionario in Europa ringrazierà la Bce

A
A
A
Maria Paulucci di Maria Paulucci 4 Luglio 2014 | 10:32
In Europa, le nuove manovre della Banca centrale europea rappresentano nel medio termine motivo di salita per i listini azionari: parola di Luca Gianelle.

PREVISIONI SULL’AZIONARIO – “Negli Stati Uniti, le attese sul livello dell’indice a fine anno non sono lontane dai livelli correnti”. A dirlo è Luca Gianelle, client portfolio manager di Russell Investments, a cui BLUERATING ha chiesto un breve commento sulle prospettive per l’azionario nella seconda parte dell’anno. “In Europa, le nuove manovre della Banca centrale europea rappresentano nel medio termine motivo di salita per i listini azionari. Nei Paesi emergenti le valutazione fondamentali dei titoli appaiono molto interessanti, soprattutto relativamente ai Paesi sviluppati. Tuttavia la crescita economica prevista in rallentamento, coniugata con una pressoché unanime disaffezione da parte degli investitori, determinano un quadro fragile almeno nel breve termine”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Il paese degli orsi: consigli di sopravvivenza per investitori incauti

Performance resilienti per i portafogli Usa di Finanza Operativa. Come riceverli

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi degli analisti da Abitare In a Telecom Italia

NEWSLETTER
Iscriviti
X