Iggo (Axa IM): attenzione alla duration più che al rischio di credito

A
A
A
di Redazione 9 Luglio 2014 | 13:53
È quanto ha scritto in un suo recente report Chris Iggo, cio fixed income di Axa Investment Managers.

PROPENSIONE AL RISCHIO – “Il mercato del lavoro negli Stati Uniti è in grande miglioramento”. È quanto scrive Chris Iggo, cio fixed income di Axa Investment Managers. “Mentre il Paese si avvicina al gioco del calcio, la sua economia si rafforza. È sempre più difficile giustificare il livello dei tassi di interesse nel Paese, tranne che per i più accaniti sostenitori dell’approccio di politica monetaria del ‘controllo ottimale’ promosso da Janet Yellen. Se il rendimento reale dell’economia fosse molto più alto del costo reale del denaro, gli investimenti potrebbero accelerare e i mercati azionari continuerebbero a produrre ottimi risultati. Oppure l’economia potrebbe imbattersi in problemi di capacità. Ci vorranno altri due anni prima che la Fed riporti il tasso reale sui fed fund su livelli neutrali? Forse è quello che intende fare, e forse è in grado di farlo. In tal caso, i carry trade e la propensione al rischio resteranno le strategie di asset allocation preferite”.  

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, ecco sfruttare un ciclo in rapida evoluzione secondo Pimco

Asset allocation, titoli growth: ecco le cautele da adottare

Investimenti: i rischi delle elezioni presidenziali in Italia

NEWSLETTER
Iscriviti
X