Fisco in agguato, la polizza ti salva

A
A
A
Avatar di Redazione 18 Luglio 2014 | 08:12
Farad International ha riscontrato un costante aumento dell’interesse dei singoli clienti e delle strutture di wealth management verso soluzioni di natura assicurativa.

IMPOSTE SULLE RENDITE FINANZIARIE – Il governo ha previsto un aumento delle imposte sulle rendite finanziarie in un contesto di mercati in cui è sempre più difficile realizzare performance. La manovra, disciplinata dal decreto legge 66/2014, prevede un aumento delle aliquote sui redditi di natura finanziaria dal 20% al 26% a partire dal primo luglio, con un regime transitorio piuttosto articolato e con la possibilità, per i contribuenti interessati, di affrancare le plusvalenze, al netto delle minusvalenze maturate ma non realizzate, al 30 giugno. Questa operazione rende sempre più interessante l’uso delle polizze vita – Ramo I e III – che sono per loro natura lordiste. Peculiarità che permette all’investitore di posticipare (se riscatta in caso vita) o addirittura annullare (in caso morte) le imposte sul capital gain maturato.

SOLUZIONI ASSICURATIVE
– Ma quanto peserà la nuova stretta sull’attività di broker assicurativi? Farad International ha già da tempo riscontrato un costante incremento dell’interesse dei singoli clienti e delle strutture di wealth management verso le soluzioni di natura assicurativa. Tale attrazione è sempre più legata agli indubbi vantaggi della polizza rispetto ai tradizionali prodotti finanziari, come per esempio il differimento d’imposta definitivo al riscatto o il regime fiscale applicabile in caso di decesso. Inoltre, in corso di “vigenza” contrattuale le polizze compensano le minusvalenze e le plusvalenze senza limiti temporali e solamente all’atto della monetizzazione della polizza. La tassazione avviene per cassa. Da segnalare l’esclusione dall’asse ereditario ai fini dell’imposta sulle successioni. Nel medio/lungo termine, dunque, la polizza vita rappresenta un prodotto molto efficace e conveniente.

*country manager Farad International in Italia

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Il futuro di Sergio Ermotti non sarà in banca

Polizze, scoppia la pet mania

Consulenza e polizze, attenzione ai costi

Risparmio, un quinto della ricchezza è delle assicurazioni

Polizze false, sventata maxi truffa sul web

Generali, l’utile decolla

Helvetia: nel 2018 cresce in barba alla tempesta

Ecco le polizze dal rendimento super

Generali Italia: più rete, più produttiva

Assicurazioni: lo scudo antispread va cambiato

Assicurazioni, le italiane promosse agli stress test

Generali: borsa in stand by, ma analisti fiduciosi sul piano

Caltagirone e Del Vecchio, altri piccoli bocconi di Generali

Manovra, la pressione fiscale non scende

Polizze, ora gli aumenti possono arrivare al 40%

Manovra, stangata su banche e assicurazioni

Generali lungo il canale

Prodotti assicurativi, la distribuzione ai raggi X

Compagnie assicurative nel mirino del private equity

Generali cambia vestito al gestito

Unit e index sono polizze. Così parlarono Ania e Aiba

Unipol, semestre solido

Un viaggio sicuro con Allianz GA

L’unico frutto della polizza…è la banana (gonfiabile)

Digitali e assicurati

Axa Italia, assistenza ad alta tecnologia

Polizze Vita, così cambieranno le regole

Polizze vita, bomba della Cassazione

Zurich si mette in Moto

Zurich sempre più smart

La blockchain nel futuro delle assicurazioni

Tutelarsi dopo il mutuo, ecco la polizza

Ubi Banca, un occhio al private, l’altro al retail

NEWSLETTER
Iscriviti
X