Kobar (Natixis AM): ridurre le posizioni più a rischio sui periferici

A
A
A
di Redazione 22 Luglio 2014 | 07:44
Una qualche riduzione delle posizioni più a rischio sui Paesi periferici dovrebbe essere presa in considerazione. Ecco il perché.

RIDURRE LE POSIZIONI MAGGIORMENTE A RISCHIO – “I mercati finanziari sono molto influenzati dalla strategia della Banca centrale europea. Dopo le manovre annunciate per combattere i rischi di deflazione, nel momento in cui la crescita statunitense dovesse aumentare potrebbero sorgere tensioni sui tassi dei Paesi core europei”. Così Ibrahima Kobar, head of fixed income di Natixis Asset Management, dopo che BLUERATING ha chiesto una breve analisi sul fixed income nella seconda parte dell’anno (vai qui per rivedere la sintesi dell’outlook di metà anno degli esperti di Natixis). “Una qualche riduzione delle posizioni più a rischio sui Paesi periferici, insieme a una diversificazione nelle obbligazioni inflation linked o nel debito emergente, dovrebbe quindi essere presa in considerazione”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: Lombard Odier in cima alla Francia

Salone del Risparmio 2022, è tempo di tirare le somme

Top 10 Bluerating: Waystone prima nei diversificati

NEWSLETTER
Iscriviti
X