Selectra ManCo: primo compleanno con obiettivi di espansione in Italia

A
A
A
Avatar di Redazione 8 Settembre 2014 | 13:50
La società di gestione indipendente del gruppo Farad chiude il primo anno di attività con oltre 300 milioni di euro di asset e punta all’apertura di un ufficio italiano.

OPERATIVA DA UN ANNOSelectra Management Company, società di gestione indipendente, festeggia il primo anno di attività con oltre 300 milioni di euro di masse gestite e obiettivi di crescita sul mercato italiano. Costituita nel luglio 2013 in Lussemburgo e autorizzata e sorvegliata dall’autorità di vigilanza locale, Selectra è nata con lo scopo di integrare, con la gestione collettiva del risparmio, i servizi offerti dal gruppo Farad già attivo nel private life insurance e nella gestione patrimoniale. La società, che si propone come partner indipendente per la creazione, gestione e distribuzione di fondi comuni di investimento, armonizzati (Ucits) e alternativi (Aifm), ha come obiettivo per i primi mesi del 2015 l’apertura di un ufficio a Milano per promuovere la sua piattaforma di servizi di gestione per promotori e gestori italiani.

COSA FA OGGI
– “Oggi c’è un grande interesse da parte degli operatori italiani del settore a trovare soluzioni indipendenti (piattaforme di servizi) che permettano loro di concentrarsi sulla gestione attiva di fondi di investimento armonizzati e non, lasciando alla piattaforma la gestione delle problematiche operative, tra cui la distribuzione, e amministrative”, dichiara Marco Cipolla, managing partner e direttore di Selectra. Attualmente Selectra è la società di gestione amministrativa dei fondi Selectra Investment Sicav, Quercus Assets Selection Sicav-Sif, Integrated Investments Sicav-Sif e Global Aifm Platform Sicav-Sif, curando, nell’ambito della direttiva Ucits e Aifm, gli aspetti legali, amministrativi, contabili e di gestione dei rischi. Selectra affiancherà inoltre EvK2-CNR, associazione internazionale per la ricerca scientifica nell’ambito dell’ambiente, nella gestione amministrativa di un fondo impact che verrà lanciato sul mercato italiano.

L’OBIETTIVO DI SELECTRA
– “Nei prossimi mesi Selectra intende continuare a sviluppare l’attività sia sul lato armonizzato Ucits che su quello alternativo, con la creazione di veicoli con focus sul settore del private equity, energie rinnovabili, real estate, arte e metalli preziosi, e la capacità di fornire strutture e veicoli complessi e sempre più sofisticati a una clientela internazionale attraverso un servizio indipendente e assolutamente tailor made”, continua Cipolla. “L’obiettivo di Selectra è di arrivare nei prossimi 12 mesi a 2 miliardi di euro come masse complessive tra il lato armonizzato e quello alternativo. La società è impegnata a portare avanti una forte azione di sviluppo in Paesi target, soprattutto in Italia, Svizzera e Regno Unito, dove Selectra vanta una lunga consuetudine di rapporti e una solida esperienza, in seconda battuta nei Paesi francofoni europei”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fondi comuni, in Italia massima spesa e minima resa

I migliori fondi, la classifica top 20 Italia

Fondi comuni, a sorpresa l’Europa raddoppia le masse del 2008

Fondi, la grande sfida dei costi

Assogestioni, patrimonio al top. Generali sempre al comando

Asset allocation, guadagnare giocando in difesa

BlackRock, utile giù ma crescono gli asset

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 16/07/2019

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 9/07/2019

Fondi comuni: vincitori e vinti di metà anno

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 6/06/2019

Franklin Templeton, Todeschini nuovo etf sales specialist

Gestori in vetrina – Schroders

Gestori in vetrina – State Street Global Advisors

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 7/05/2019

Gestori in vetrina – Natixis IM

Mirabaud, super utile per celebrare il bicentenario

Investimenti, Robeco: 4 temi di engagement sui quali puntare

Pramerica, passo avanti nella sostenibilità

Candriam, un 2018 nel segno della crescita

Bnp Paribas AM: tanti saluti al carbone

Allianz GI: Linker per l’Italia, D’Avenia vola negli States

Salone del Risparmio 2019, ecco i temi chiave di Assogestioni

Anima, un bilancio coi fiocchi

BFC Education, questa sera Marcialis parlerà di oneri dei prodotti del risparmio gestito

Esg e risparmio gestito si fondono al Salone del risparmio 2019

Castle Mount LP completa il quarto closing

ConsulenTia19, gestori in vetrina: Franklin Templeton

ConsulenTia19, gestori in vetrina: La Financière de l’Echiquier

Fondi d’investimento, top e flop del 18/02/19

ConsulenTia19, gestori in vetrina: Columbia Threadneedle Investments

Cari gestori, tagliate le fee

ConsulenTia19, gestori in vetrina: Schroders

NEWSLETTER
Iscriviti
X