Brasile ancora in recupero, Fideuram incrocia le dita

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 18 Settembre 2014 | 14:29
Prosegue il recupero di Fonditalia Equity Brazil, che ormai da inizio anno guadagna oltre il 20%. Positivo anche il risultato a 12 mesi, mentre sui tre anni la perdita va riducendosi

FONDITALIA EQUITY BRAZIL PROSEGUE RECUPERO – Fonditalia Equity Brazil (sia nella classe T sia nella classe R) torna a correre, con un rialzo di poco meno del 2% (l’1,94% per la classe T, l’1,93% per la classe R) segnato alla data del 16 settembre scorso che porta il guadagno da inizio 2014 a superare il 20%. Sui dodici mesi il fondo gestito da Fideuram Gestions guadagna ora l’11,08% (classe T) ovvero il 10,42% (classe R), con un indice di Sharpe pari a 1,45 (1,41). Più problematica resta la situazione a medio termine, con una performance sull’ultimo triennio ancora negativa anche se in costante miglioramento.

A TRE ANNI IL RISULTATO E’ ANCORA NEGATIVO – Al momento la classe T perde il 5,86% sui tre anni, la classe R perde il 7,66%. Entrambe le classi risentono dei deludenti risultati ottenuti nel 2011, 2012 e 2013, anni rivelatisi poco fortunati per i mercati emergenti in genere e per il listino brasiliano in particolare. Nella media appare invece la capacità della gestione di generare un plusvalore, tanto che nella classifica di categoria la classe T resta stabilmente nel secondo quartile (sia a uno, sia a due e a tre anni) e la classe R risale dal secondo quartile (a due e tre anni) al primo (a un anno).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fideuram Ispb, accordo con State Street per attività di banca depositaria e amministratore di fondi

Banche, tutto da rifare: con il Covid bruciati 10 miliardi di ricavi

Fideuram e IWBank, si lavora su una cultura comune

NEWSLETTER
Iscriviti
X