Per Amundi segnali di ripresa dalla Cina

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 25 Settembre 2014 | 12:30
Segnali di ripresa per Amundi Eureka Cina Ripresa 2015, che con un rialzo dello 0,72% nella settimana conclusa il 23 settembre porta a +1,4% il guadagno da inizio anno.

AMUNDI EUREKA CINA SI RIPRENDE – Quasi in punta di piedi, Amundi Eureka Cina Ripresa 2015 riprende a salire, grazie a un incremento delle quote dello 0,72% nella settimana tra il 16 e il 23 settembre che consente alla performance da inizio anno di raddoppiare (+1,40%). Il fondo di diritto esterno gestito da Amundi sgr, investito per il 95% circa in azioni di emittenti cinesi e per poco meno di un 5% in bond, presenta ora un guadagno del 3,18% sugli ultimi 12 mesi, periodo sul quale l’indice di Sharpe è pari a 0,90.

IL 2011 PER ORA NON HA  VISTO UN “BIS” – Più confortante la performance ottenuta negli ultimi tre anni: +16,29%, con uno Sharpe pari a 0,41. Se si guarda ai risultati dei singoli anni si scopre che al modesto calo con cui si è chiuso il 2011 (-2,51%) ha fatto seguito un robusto rimbalzo l’anno successivo (+11,6%), smorzatosi nel corso del secondo semestre dello scorso anno (+1,59% il risultato a fine 2013) a causa della correzione scattata sui mercati emergenti a seguito del graduale irrigidimento della politica monetaria della Federal Reserve. Il risultato del fondo non consente peraltro al momento di lasciare il quarto quartile nella classifica delle performance di categoria.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Amundi: nei mercati emergenti la differenza la faranno i fondamentali

Etf, cresce la proposta Sri targata Amundi

Amundi amplia la propria gamma Sri con un nuovo Etf Esg

NEWSLETTER
Iscriviti
X