Oyster si riprende ma l’Europa resta ballerina

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 12 Novembre 2014 | 14:11
Oyster European Mid & Small Cap recupera terreno anche se il risultato da inizio anno resta negativo. Per chi ha puntato sul comparto qualche anno fa il guadagno è più che consistente.

OYSTER EUROPEAN MID & SMALL CAP RECUPERA – Buon inizio di settimana per Oyster European Mid & Small Cap, comparto di Oyster Sicav che investe in titoli azionari europei a piccola e media capitalizzazione. Con un rialzo dello 0,94% segnato lunedì il prodotto, che a fine luglio dichiarava un patrimonio sotto gestione di poco più di 44 milioni di euro, si riavvicina ai valori di dodici mesi fa (-1,76% la performance sugli ultimi 12 mesi), riducendo le perdite da inizio 2014 al 6,37%.

PESANO I TIMORI SULLA CRESCITA EUROPEA
– Non hanno certo aiutato il comparto le crescenti incertezze sulla tenuta della crescita europea, complici anche le tensioni tra Ucraina e Russia e il loro impatto su mercati come la Germania. Ciò nonostante per chi avesse sottoscritto il fondo tre anni or sono o ancor a maggior ragione cinque anni or sono il bilancio è più che positivo: sui 36 mesi il rialzo è infatti tuttora pari al 50,85%, sui 60 mesi al 67,86%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Syz AM, un miliardo di motivi per sorridere

Kirkpatrick (Seix Investment Advisors): “Perché puntare sull’high yield”

Classifiche Bluerating: Oyster AM in testa tra i fondi della categoria Obbligazionari Globali – Corporate e Governativi High Yield

NEWSLETTER
Iscriviti
X