Aspesi (Threadneedle): tre consigli per investire con furbizia nel 2015

A
A
A
di Diana Bin 17 Dicembre 2014 | 11:30
Partirà intorno a metà gennaio il roadshow di Threadneedle, che vuole celebrare i 20 anni di attività del gruppo e fornire a promotori e private banker tre spunti di investimento per il nuovo anno.

ROADSHOW AL VIA – Partirà intorno a metà gennaio il nuovo roadshow di Threadneedle intitolato “investire selettivamente nel 2015”, un ciclo di incontri che si pone il duplice obiettivo di celebrare i primi 20 anni di attività del gruppo e di fornire a promotori e private banker tre spunti di investimento per il nuovo anno.

INVESTIMENTI SELETTIVI
– “Il 2015 sarà un anno chiave sul fronte degli investimenti selettivi, dal momento che nell’attuale situazione macroeconomica si iniziano a sviluppare significative discrepanze tra le varie classi di attivo”, ha spiegato a BLUERATING Alessandro Aspesi, country head Italia di Threadneedle. “Proprio alla luce di questa considerazione, abbiamo cercato di metterci nei panni degli investitori e ci siamo posti tre domande – corrispondenti ad altrettanti profili di rischio – a cui cercheremo di rispondere nel corso degli incontri”.

REDDITO FISSO – Per quanto riguarda gli investitori in reddito fisso, il roadshow si soffermerà sulle prospettive 2015 per il settore del debito, cercando di fornire delle indicazioni su come salvare il portafoglio in uno scenario di tassi vicini allo zero. “Per questa tipologia di investitori, il fondo su cui punteremo l’anno prossimo è il Threadneedle Global Opportunities, che gestisce in modo olistico il mondo obbligazionario globale”, ha precisato Aspesi.

PRODOTTI A CEDOLA – Salendo di un gradino nella scala della propensione al rischio, troviamo poi il fondo Global Multi Asset Income, altro cavallo di battaglia di Threadneedle per il 2015. Questo prodotto, ha spiegato il country head, è dedicato agli investitori in prodotti a cedola, alla ricerca di leve per conseguire un rendimento assoluto disancorato dagli aspetti macroeconomici e interessati a nuove opzioni per diversificare i loro investimenti, accrescere il capitale e assicurarsi un flusso cedolare costante.

AZIONI USA
– Sul fronte dei mercati azionari infine, ha concluso Aspesi, il tema principale del 2015 sarà il ruolo degli Stati Uniti che, secondo gli esperti di Threadneedle, si confermeranno come locomotiva della crescita. Per scommettere su questo mercato, la società propone il suo American Fund, gestito da Nadia Grant. La fund manager sarà personalmente presente per illustrare le caratteristiche del fondo in occasione delle tappe di Milano e Torino del roadshow, a cui parteciperà anche il responsabile delle gestioni multi asset del gruppo, Toby Nangle.

DIECI TAPPE – Il ciclo di incontri partirà il 14 gennaio 2015 da Bari e toccherà complessivamente dieci tappe in tutta Italia, per concludersi il 4 febbraio a Cagliari. L’evento è riservato a investitori professionali.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Five reasons why Europe’s rebound looks resilient

Classifiche Bluerating: Threadneedle in testa sugli Obbligazionari globali governativi

Finanzaoperativa.com intervista Alessandro Aspesi (Columbia Threadneedle) al Salone del Risparmio

NEWSLETTER
Iscriviti
X