Janus Capital, parla Bill Gross: attenzione, la festa è finita

A
A
A
di Maria Paulucci 7 Gennaio 2015 | 16:00
Il guru dei bond nella newsletter di gennaio: anche se individuare la fine di un mercato “toro” è difficile, i prossimi 12 mesi potrebbero segnare un punto di svolta.

“LA FESTA È FINITA” – La festa è finita. A sostenerlo è il guru dei bond Bill Gross (nella foto). E lo fa nella newsletter di gennaio di Janus Capital, il gruppo al quale da qualche mese è passato portando via centinaia di clienti e di milioni alla sua ex creatura Pimco. Il 70enne gestore obbligazionario spiega cosa intende: diverse asset class, scrive nella newsletter che subito ha attirato l’attenzione dei media del settore, sono destinate ad avere ritorni negativi, e anche se individuare la fine di un mercato “toro” è difficile, i prossimi 12 mesi potrebbero segnare un punto di svolta. In particolare se la Fed, trattenuta dal dollaro forte e dal crollo del petrolio, non avrà il coraggio di alzare i tassi d’interesse.

ATTENZIONE AGLI ASSET DI QUALITA’
– In generale, anche Gross punta l’indice sui rischi impliciti contenuti nella risposta delle banche centrali alla crisi finanziaria, ossia la valanga di denaro stampato con grande generosità, che ha spinto su asset rischiosi molti investitori in cerca di ritorni decenti. Il problema di fondo è che, grazie all’attivismo delle banche centrali, il ritorno dei titoli di Stato a breve termine è a zero. O, come nel caso della Germania, sottozero. Quanto accade questo, spiega ancora Gross, la creazione di credito non ha più effetti di stimolo, come insegna la lezione giapponese. Attenzione quindi, conclude il re dei bond, a puntare su asset di qualità (i Treasuries o l’azionario di società con bassi debiti e ricchi dividendi, o ancora corporate bond solidi). Nel 2015 occorre muoversi con prudenza per evitare di ritrovarsi senza sedia quando la musica improvvisamente si interromperà.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bill Gross in pensione dopo 40 anni di successi e qualche insuccesso

Fondi, re Bill saluta e se ne va

Fondi, il mago Gross ha perso il tocco

NEWSLETTER
Iscriviti
X