Lazzari (arc AM): dopo Arcobaleno Top30 quoteremo altri 4/5 comparti

A
A
A
di Maria Paulucci 13 Gennaio 2015 | 09:50
L’a.d. anticipa a BLUERATING: abbiamo iniziato l’iter autorizzativo per quotare il fondo Arcobaleno Top30 e pensiamo di poter quotare altri 4/5 comparti nel 2015.

PRONTA ALLA QUOTAZIONE – “Abbiamo già iniziato l’iter autorizzativo per quotare il fondo armonizzato di diritto lussemburghese Arcobaleno Top30. Inoltre, pensiamo di poter quotare altri 4/5 comparti armonizzati di diritto lussemburghese nel corso del 2015″. Lo anticipa a BLUERATING Angelo Lazzari (nella foto), amministratore delegato di arc Asset Management. Riguardo all’evento sui fondi quotati organizzato da Ascosim per il 28 gennaio, dice: “ci confronteremo per analizzare il tipo di conseguenze che potrebbe portare la quotazione dei fondi di investimento armonizzati sulla Borsa Italiana. Questa innovazioni, che è di tipo distributivo, avrà un impatto sulle attuali reti di promotori finanziari? E sulle banche? Potrà aiutare a sviluppare la figura dei consulenti indipendenti? Potranno nascere modelli distributivi diversi? E alla fine, ma soprattutto, i risparmiatori avranno un vantaggio reale?”

“UNA GRANDE INNOVAZIONE”
– “Riteniamo”, continua Lazzari, “che la nuova modalità di accesso ai prodotti del risparmio gestito rappresenti una grande innovazione poiché consente agli investitori di selezionare e acquistare direttamente i fondi di investimento che chiederanno l’ammissione alla negoziazione in Borsa. Si tratta di un’occasione importante per ampliare il mercato del risparmio gestito. Sicuramente aumenteranno le alternative di investimento e i gestori che decidono di quotare i propri prodotti dovranno offrire prodotti di qualità con commissioni inferiori in virtù dell’assenza di intermediari collocatori”. 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

ARC Asset Management fa "13"

NEWSLETTER
Iscriviti
X