Fondi, un altro flop di Gross a Janus

A
A
A
di Andrea Giacobino 10 Febbraio 2015 | 11:30
A gennaio le sottoscrizioni del fondo lanciato dall’ex n. 1 di Pimco scendono a 85,6 mln $. E la performance nel 2015 è solo dello 0,7%.

NUMERI DELUDENTI – Il “guru” Bill Gross ha proprio perso il suo tocco magico. L’ex fondatore e gestore di Pimco, il money manager che ha guidato per anni le scelte d’investimento di Pimco Total Return Fund, il più grosso fondo obbligazionario del mondo, sta continuando a deludere. A fine dello scorso settembre, infatti, Gross è uscito polemicamente dal gigante di Newport Beach (California) controllato dalla tedesca Allianz ed è approdato a Janus Capital. Lì ha lanciato il nuovo fondo Janus Global Unconstrained Bond, dal quale si aspettava risultati eclatanti.

DEFLUSSI DAL FONDO – Ebbene: a fine 2014 gli asset totali gestiti dal fondo di Gross erano pari a 1,4 miliardi di dollari ma gli afflussi nello scorso gennaio sono stati di soli 85,6 milioni, di gran lunga inferiori ai 175 milioni sottoscritti a dicembre e ai 364 milioni di flussi registrati a ottobre. Inoltre, al di là della circostanza secondo la quale circa 1,1 miliardi di asset del fondo proverrebbero da un singolo broker californiano che parrebbe gestire alcuni beni dello stesso Gross, la performance del “guru” è deludente.

LA QUOTA DELLA FAMIGLIA – Da inizio anno, infatti, il fondo gestito dall’ex numero uno di Pimco ha reso solo lo 0,77% secondo quanto riportato da Morningstar. Secondo un report rilasciato settimana scorsa da Janus Capital alla Security and Exchange Commission, Gross e la sua famiglia detengono il 51,2% del fondo, quota pari a un valore di mercato di 739 milioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bill Gross in pensione dopo 40 anni di successi e qualche insuccesso

Fondi, re Bill saluta e se ne va

Fondi, il mago Gross ha perso il tocco

NEWSLETTER
Iscriviti
X