Bluerating Funds Forum, Verdecanna (Ssga) risponde al pubblico sui mercati emergenti

A
A
A
di Diana Bin 17 Febbraio 2015 | 15:44
Danilo Verdecanna, managing director di State Street Global Advisors per l’Italia, risponde a una delle domande poste dal pubblico nel corso del Bluerating Funds Forum tenutosi a Milano lo scorso mercoledì 11 febbraio all’hotel Principe di Savoia di Milano.

DOMANDA Non avete parlato dei mercati emergenti: come li vedete e cosa preferite?

RISPOSTA – Dobbiamo iniziare a parlare di mercati emergenti in misura molto più strategica di quanto fatto finora. I mercati emergenti rappresentano più del 30% del PIL mondiale e il loro peso tenderà ad aumentare dato il basso tasso di crescita delle economie sviluppate. Non solo: se prendiamo l’indice azionario MSCI ACWI, che include sia i mercati emergenti, sia quelli sviluppati, il peso dei mercati emergenti rappresenta più del 13% della capitalizzazione azionaria globale. Considerando che gli investitori istituzionali in media allocano meno del 5% sui mercati emergenti, il sotto peso strutturale su tali mercati risulta evidente e non giustificato dai fondamentali appenda descritti. I mercati emergenti fino ad ora premiati sono stati quelli che hanno annunciato riforme (India ad esempio) e i mercati finanziari tendono a premiare tale aspetto. Inoltre,, visto l’elevato grado di globalizzazione e di conseguenza di permeabilità delle economie, riformare consente la creazione di quegli anticorpi che i mercati emergenti spesso non possiedono e che sono la causa della elevata volatilità delle loro economie.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Probyn (State Street Globa Advisors): “Ecco i prossimi aumenti dei tassi americani”

State Street: Bce, nulla di nuovo all’orizzonte per molti mesi

State Street GA dà il benvenuto a Julian Harding

NEWSLETTER
Iscriviti
X