Fondi, Ing IM cresce nel retail in Italia con Credem e Barclays

A
A
A
di Diana Bin 2 Marzo 2015 | 11:12
La società ha inserito alcuni dei propri fondi d’investimento, appartenenti alla sicav lussemburghese Ing (L), nelle polizze unit linked del gruppo Credem e di Barclays Bank.

I FONDI ING IM NELLE POLIZZE CREDEM E BARCLAYSIng Investment Management cresce nel retail grazie a due accordi con Credem e Barclays. La società ha inserito alcuni dei propri fondi d’investimento, appartenenti alla sicav lussemburghese Ing (L), nelle polizze unit linked del gruppo Credem e di Barclays Bank, una mossa che si inserisce nel “piano di consolidamento nel mercato retail, dove gli investitori sono sempre più alla ricerca di opportunità d’investimento diversificate e con un attento controllo del rischio”, ha spiegato Simona Merzagora, managing director per l’Italia e l’Austria.

NUOVO ACCORDO IN ARRIVO – Non solo. A breve Ing IM rafforzerà ulteriormente la sua presenza in Italia allargando la base distributiva a una struttura di private banking appartenente a una primaria banca italiana, di cui però il gruppo non svela il nome.

NUOVO NOME Ing Investment Management, che a partire da aprile 2015 cambierà nome in NN Investment Partners, ha complessivamente un patrimonio in gestione di 186 miliardi di euro e nel nostro Paese opera in tre aree di business: clientela istituzionale (fondi pensione, casse previdenziali, fondazioni bancarie, compagnie di assicurazione) per la gestione di parte dei loro patrimoni, clienti professionali (banche, sim, sgr, compagnie di assicurazione e altre istituzioni) che gestiscono prodotti finanziari multimanager e clientela retail tramite accordi commerciali con banche, network di promotori finanziari e web distributor.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

ING, lo smart working arriva in filiale

Ing, in Italia lo smart working è il futuro

Il risparmio ai tempi del coronavirus: i tre nuovi trend in Europa e in Italia

NEWSLETTER
Iscriviti
X