La Cina fa felici i sottoscrittori di Pioneer Funds – China Equity

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 29 Aprile 2015 | 14:56
Anche se ieri il comparto ha tirato il fiato la Cina ha portato bene ai sottoscrittori di Pioneer Funds – China Equity, che negli ultimi anni ha registrato rialzi a doppia cifra

PIONEER TIRA IL FIATO IN CINA – Pioneer Funds – China Equity, comparto denominato in euro del fondo di diritto estero Pioneer Funds gestito da Pioneer Asset Management che investe almeno due terzi delle proprie attività in un portafoglio diversificato di titoli azionari e strumenti finanziari ad essi collegati emessa da società a capitalizzazione medio/alta con sede in Cina, a Hong Kong o Taiwan, o le cui attività provengono in gran parte da questi paesi, tira il fiato ma resta in ampio guadagno da inizio anno.

UNA MARCIA TRIONFALE NEGLI ULTIMI ANNI – Ieri il comparto ha infatti segnato un calo dell’1%, riducendo al 40,89% il rialzo da inizio anno e all’86,33% quello sugli ultimi 12 mesi, periodo sul quale l’indice di Share sfiora quota 4, a testimonianza di una gestione che ha saputo generare un plusvalore rispetto all’andamento dei mercati di riferimento. A tre anni il comparto oscilla attorno al 90% di rialzo, mentre sui 5 anni i sottoscrittori possono godersi un guadagno attorno all’85%. Risultati eccellenti che hanno consentito al prodotto di risalire progressivamente la classifica di categoria: se a 5 e 4 anni la performance cade ancora nel terzo quartile, a 3 e 2 anni risale infatti nel secondo quartile, mentre negli ultimi 12 mesi si posiziona nel primo quartile.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: Belgrave CM bis nell’Asia Pacifico

Top 10 Bluerating: Invesco è la regina dell’informatica

Mercati, ipotesi cambio di regime

NEWSLETTER
Iscriviti
X