Previdenza, al via il progetto Inps “La mia pensione”

A
A
A
di Redazione 5 Maggio 2015 | 13:40
L’iniziativa consentirà da maggio, a tutti i lavoratori con meno di 40 anni di età, di fare la proiezione su quando si potrà andare in pensione e su quale sarà l’importo.

GIORNATA DELLA PREVIDENZA – Oggi in Italia si stimano oltre 16 milioni di persone in pensione e 8,5 milioni di pensioni assistite (circa il 52,2% dei pensionati). Con la pensione contributiva, però, le integrazioni al minimo e le maggiorazioni sociali non ci saranno più. E ancora, sono 6,2 milioni gli iscritti ai fondi pensione, per i quali si spendono ogni anno 6,73 miliardi di euro al netto del tfr. Eppure i soldi non mancano, se si pensa che oltre 13 milioni di italiani spendono 16,6 miliardi di euro in maghi e fattucchiere. Sono alcuni dei dati emersi martedì 5 maggio durante la conferenza stampa di presentazione della quinta edizione della Giornata nazionale della previdenza e del lavoro, l’appuntamento su previdenza e lavoro, gratuito e aperto a tutti che si svolgerà il 12, 13 e 14 maggio a Napoli. La conferenza stampa ha visto la partecipazione, tra gli altri, del dirigente generale dell’Inps Antonio De Luca. A moderare la conferenza il professor Alberto Brambilla, numero uno di Itinerari Previdenziali, ente organizzatore della Gnp. In particolare, è stato presentato il progetto Inps “La mia pensione”: 17.800.000 i destinatari del servizio per il 2015, a cui se ne aggiungeranno altri 3,5 milioni a partire da gennaio 2016. L’iniziativa consentirà da maggio, a tutti i lavoratori con meno di 40 anni di età, di fare la proiezione su quando si potrà andare in pensione e su quale sarà l’importo. Nei prossimi mesi l’opportunità sarà progressivamente estesa a tutti i lavoratori. Alla Gnp sarà allestito lo stand “Busta arancione” in collaborazione con l’Inps proprio per fornire la proiezione delle pensioni, con consigli su eventuali strumenti di previdenza complementare.

IL PROGRAMMA
– “Con la ‘Busta arancione’ abbiamo ribaltato la logica dei sistemi pubblici mettendo al centro dell’attenzione il cittadino, attorno al quale costruire i servizi: dall’1 maggio già 200.000 accessi al portale Inps per fare la simulazione, cosa che significa maggiore coinvolgimento e consapevolezza nel comprendere la propria attesa pensionistica”, ha spiegato De Luca. La Giornata nazionale della previdenza e del lavoro si terrà quest’anno a Napoli, in Piazza del Plebiscito, il 12, 13 e 14 maggio, e beneficerà dell’adesione del presidente della Repubblica, dei patrocini della Commissione Ue e della presidenza del Consiglio dei ministri e dei numerosi ministeri coinvolti. Sono previste circa 90 postazioni interattive con gli esperti dei principali enti di previdenza di base e integrativa per un completo check-up previdenziale e dare consigli sulla futura pensione, oltre 80 appuntamenti tra convegni e workshop e mini incontri tutti dedicati ai cittadini. Da segnalare, il 14 maggio la Giornata Giovani, dedicata a scuole superiori e università, con l’annuncio dei vincitori del Premio Gnp 2015 e un faccia a faccia tra giovani e lavoro condotto da Fabrizio Fontana di Striscia la Notizia.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, così cambia l’investimento previdenziale

NEWSLETTER
Iscriviti
X