Petercam e Bank Degroof dicono “sì”: firmato l’accordo finale di fusione

A
A
A
Avatar di Diana Bin 21 Maggio 2015 | 14:15
Dalla fusione nascerà un nuovo gruppo – operativo nel private banking, nell’institutional asset management e nell’investment banking – che si chiamerà Bank Degroof Petercam.

ACCORDO FINALE DI FUSIONE – Petercam e Bank Degroof ci mettono la firma. Le due società, che avevano già annunciato il loro imminente matrimonio all’inizio di quest’anno (qui la notizia), hanno siglato l’accordo finale di fusione, dopo il completamento dell’attività di due diligence. Il nuovo gruppo – operativo nel private banking, nell’institutional asset management e nell’investment banking – si chiamerà Bank Degroof Petercam. Gestirà un patrimonio complessivo di oltre 50 miliardi di euro, una dimensione che gli varrà il titolo di principale istituzione finanziaria indipendente in Belgio.

IL NUOVO CDA – Bank Degroof Petercam potrà beneficiare della licenza bancaria di Bank Degroof e, dopo la fusione, avrà un capital ratio CET1 di almeno il 15%. Il nuovo player – che vedrà la luce intorno alla seconda metà del 2015, previa approvazione delle autorità di regolamentazione – manterrà la vocazione familiare tipica di Bank Degroof e Petercam: oltre il 70% sarà in mano agli azionisti di riferimento storici delle due società. Il Cda di Bank Degroof Petercam sarà presieduto da Alain Philippson.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercato azionario in fase bullish da ben otto anni

L’asset allocation di marzo tra inflazione e incertezza politica

Come saranno i prossimi mesi dei mercati?

NEWSLETTER
Iscriviti
X