Bnl Azioni Emergenti recupera ulteriore terreno

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 26 Giugno 2015 | 16:07
Le acque sui mercati emergenti, specie cinesi, tornano ad agitarsi, ma per ora Bnl Azioni Emergenti prosegue nel suo recupero e riporta ad oltre l’11% il guadagno da inizio 2015

BNL AZIONI EMERGENTI PROSEGUE IL RECUPERO – Le acque sembrano farsi agitate sui mercati emergenti, in particolare quelli cinesi, ma per il momento la categoria sembra reggere, avendo saputo approfittare degli ultimi recuperi visti negli scorsi giorni. Bnl Azioni Emergenti ad esempio grazie ad un incremento delle quote del 2,1% segnato il 24 giugno ha riportato all’11,44% l’incremento da inizio anno e al 15,64% quello sugli ultimi 12 mesi, periodo contraddistinto da un indice di Sharpe pari a 2,35 che testimonia un apporto positivo dato dalle decisioni di gestioni rispetto al semplice andamento dei mercati di riferimento.

LE SCELTE DI GESTIONE STANNO PAGANDO – Le performance del prodotto, come del resto dei mercati su cui investe, appaiono in miglioramento dopo la perdita subita nel 2013 (chiuso in rosso del 9,18%), cui ha fatto seguito un guadagno di analoga portata lo scorso anno (+9,1%). Anche per questo il fondo gestito da Bnp Paribas Investment Partners Sgr, sta assistendo ad un recupero anche in termini di confronto con altri prodotti della categoria, con la performance che se a 3, 4 e 5 anni cade nel quarto quartile a uno e due anni si risolleva nel terzo quartile grazie proprio al miglioramento dell’indice di Sharpe (al duecentonovesimo a tre anni, centonovesimo a un anno, a fronte di un numero complessivo di fondi azionari globali passato da 259 a 319 unità).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Azioni emergenti in recupero per Bnl Bnp Paribas

NEWSLETTER
Iscriviti
X