Mirabaud AM, non ci saranno più svalutazioni dello yuan

A
A
A
di Daniel Settembre 19 Agosto 2015 | 12:33
Secondo David Basola, responsabile per l’Italia di Mirabaud AM, la correzione del renminbi nel breve termine è terminata.

STOP ALLE SVALUTAZIONI – Dopo la svalutazione del 4,5% contro il dollaro in tre giorni, la correzione del renminbi nel breve termine è terminata. L’intervento della Banca centrale cinese ha aiutato lo yuan a rimanere ad un livello ragionevole, con i funzionari che hanno definito “infondati” i timori di un deprezzamento del 10%.

LA REAZIONE
– “A nostro avviso”, spiega David Basola, responsabile per l’Italia di Mirabaud AM, “la svalutazione non è sufficiente affinché ci sia un impatto significativo sulle esportazioni, tuttavia altri Paesi asiatici potrebbero risentire degli effetti di una Cina più competitiva. La reazione dei mercati è stata esagerata e riflette le paure di una decelerazione dell’attività economica in Cina. Per di più, un renminbi debole sarà leggermente positivo per l’inflazione cinese – è ancora ben al di sotto del 3% – ma deflazionistico nel resto del mondo”. Per i dati relativi all’attività economica, notiamo che un certo effetto base e condizioni meteorologiche avverse hanno avuto un ruolo importante, insieme ad una domanda debole. Per quanto concerne le vendite al dettaglio, queste sono aumentate per tutte le categorie: soltanto le forniture d’ufficio sono precipitate di 10 punti percentuali”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, da Mirabaud AM un nuovo comparto sui bond convertibili globali

Investimenti, preparatevi all’onda blu

Consulenti, la volatilità continuerà a farci compagnia

NEWSLETTER
Iscriviti
X