Gli istituzionali puntano sui fondi multi-asset alla ricerca di rendimento

A
A
A

Secondo un’indagine NN Investment Partners, il 65% degli investitori si aspetta che l’esposizione sui fondi multi-asset cresca nei prossimi tre anni.

Daniel Settembre di Daniel Settembre7 ottobre 2015 | 09:34

L’ESPOSIZIONE AL MULTI-ASSET – Quasi due terzi (65%) degli investitori istituzionali sono convinti che, in un contesto di continua ricerca di valore e rendimento, l’esposizione verso i fondi multi-asset aumenterà nei prossimi tre anni. L’indagine di NN Investment Partners ha rivelato che un gestore istituzionale su sette (14%) prevede un aumento sensibile dell’esposizione. Un altro 29% ha dichiarato che l’esposizione non cambierà, mentre il 2% prevede una diminuzione dell’esposizione nello stesso periodo.

LE STRATEGIE IN PORTAFOGLIO – Quando è stato chiesto loro cosa pensassero delle strategie multi-asset, il 45% degli intervistati ha dichiarato che le queste strategie devono avere un ruolo centrale nel portafoglio. Il 16% ha detto che le strategie multi-asset dovrebbero essere usate come allocazione alternativa per diversificare i portafogli, il 15% le vede come un elemento “satellite” che aggiunge alfa al portafoglio e il 14% vede il multi-asset come complemento dei portafogli di proprietà gestiti internamente.

DIFFUSIONE DI INFORMAZIONI – “I mercati finanziari sono sempre più integrati a causa della globalizzazione”, ha commentato Valentijn van Nieuwenhuijzen, head of strategy, multi-asset presso NN Investment Partners e gestore dei comparti NN (L) First Class Multi Asset e First Class Multi Asset Premium. “Ciò ha portato a una maggiore e più rapida diffusione delle informazioni e, in loro risposta, a reazioni sempre più rapide e complesse. Di fronte a tali sfide” Van Nieuwenhuijzen continua “non sorprende che gli investitori preferiscano delegare le decisioni d’investimento a team multi-asset con la capacità e l’esperienza necessarie per raccogliere ed elaborare grossi volumi d’informazioni e in grado di reagire in fretta di fronte a rischi e opportunità”. La forte preferenza degli investitori per i fondi multi-asset è evidente, con il 75% degli intervistati che considera queste strategie come un buon investimento in grado di aggiungere valore, il 14% che ne è ‘fortemente convinto’ e solo il 4% che “non è d’accordo”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Gestori in vetrina – NN Investment Partners

NN IP, il First Class Multi Asset Fund supera il miliardo in gestione

Il più grande fondo sui green bond a livello globale è targato NN IP

Obbligazioni convertibili, un mondo da scoprire

NN Investment Partners si rafforza con Babb

Nuovo fondo sugli Emergenti per NN Investment Partners

NN IP: emergenti, nel 2018 ancora buone prospettive di crescita, ma c’è l’incognita Fed

NN IP: economia globale in crescita, ma persistono venti contrari

Azionario USA, rally o bolla di mercato?

NN Investment Partners: Francia, i rischi di una presidenza Le Pen

NN IP, al via la partnership con South Pole Group

NN Investment Partners: il voto olandese non spaventa i mercati

Classifiche Bluerating: NN Investment Partners in testa tra i fondi obbligazionari area euro-governativi

Tre ingressi Sri per NN Investment Partners

Classifiche Bluerating: Nordea in testa tra i fondi obbligazionari Usa-corporate

Huntjens (NN IP): “India e Indonesia eclissano la Cina”

NN Investment Partners: trimestrali, ecco perché gli Usa battono l’Eurozona

I fondi di NN Ip saranno distribuiti dalla struttura private di Bpm

Classifiche Bluerating: Nn Ip in testa nella categoria obbligazionari area euro inflation linked

NN Investment Partners si rafforza con Lewis Jones

NN Investment Partners, Claudia Corso a capo del marketing

NN Investment Partners, i mercati emergenti verso una nuova ripresa

L’high yield europeo offre ottimi rendimenti

Moonen (NN Investment Partners): “I mercati Usa meglio dell’Europa”

NN Investment Partners, il rialzo della Fed potrebbe arrivare a luglio

NN Investment Partners, torna la fiducia sul debito degli Emergenti

NN IP, il reddito fisso è ancora un’opportunità. Ecco perché

NN Investment Partners si rafforza con Michela Molinaro

NN Investment Partners, 5 Paesi emergenti molto vulnerabili

NN Investment Partners: tragedia greca, in che atto siamo?

NN IP, il tempo della Grecia sta per scadere

Morgan Stanley Investment Management annuncia due nuovi ingressi

Da ING IM a NN Investment Partners, cambia il brand

Ti può anche interessare

Pir: benino la raccolta, male le performance

Il settimanale Plus24 del Sole24Ore dedica un servizio ai dati sul mese di settembre dei piani indiv ...

Guerra dei dazi, facciamo il punto col gestore

La guerra commerciale è sempre al centro dei timori degli investitori internazionali. Questa volta ...

Franklin Templeton sulla strada della formazione

23 incontri nelle principali città dedicati agli investitori professionali locali per condividere s ...