Mirabaud AM: Fed, probabile rialzo tassi a dicembre

A
A
A

Attesa per le prossime mosse della Fed. Ecco le previsioni di David Basola, Responsabile per l’Italia, Mirabaud AM.

Avatar di Redazione5 novembre 2015 | 15:03

RIALZO PROBABILE – “A nostro parere, un rialzo dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve a dicembre rimane molto probabile. Sebbene la crescita del Pil del terzo trimestre abbia registrato una chiara decelerazione – in seguito all’aumento del 3,9% dell’ultimo trimestre, dopo un inverno molto rigido – la maggior parte del rallentamento tra il secondo e il terzo trimestre è stata causata principalmente dalla bassa accumulazione di scorte”. A dirlo David Basola, Responsabile per l’Italia, Mirabaud AM.

I DATI PAYROLL – “Le scorte hanno sottratto l’1,4% alla crescita del PIL dell’ultimo trimestre, mentre la domanda domestica sottostante rimane solida. Nel frattempo, il settore manifatturiero a stelle e strisce continua a soffrire; soltanto 7 settori su 18 hanno registrato, a ottobre, una crescita. Il sotto-indice dell’occupazione è calato a 47,6 punti, segnalando una contrazione. In generale, il settore aziendale statunitense continua a essere danneggiato da un dollaro forte, da una crescita debole e dai bassi prezzi del greggio, che a loro volta continuano a causare grandi riduzioni negli investimenti in trivellazioni di giacimenti di gas e petrolio. Per quel che concerne la pressione dei prezzi, notiamo come la crescita dei salari rimanga modesta, con l’indice del costo dell’occupazione che cresce soltanto del 2% su base annua. I dati sull’aumento dei payroll, che verranno pubblicati venerdì 6 novembre, saranno cruciali e sottolineeranno ancora una volta come la Fed stia basando la propria politica monetaria sui dati. Ci aspettiamo una crescita positiva dei payroll nel settore privato”, ha concluso Basola.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fed, ecco un altro taglio

Fed a tutta liquidità

La Fed taglia i tassi di 25 punti base: l’ira di Trump, l’indifferenza dei mercati

Fed: Powell non soddisfa Wall Street

Pictet AM: “La Fed? Una presenza che si fa sentire nell’asset allocation”

Tassi, dalla Fed un assist a Trump

Fed: Powell a muso duro con Trump

Trump tira le orecchie alla Fed

Fed, i mercati si aspettano il taglio dei tassi

Fed, Powell pensa al taglio dei tassi

Fed: l’affondo di Trump

La Fed regala un rally ai bond

Fed, 2019 senza acuti sui tassi

Trump-Powell: duello a distanza

Fed, arriva l’easy stress test

Pictet: il dietro front della Fed

Usa, tassi fermi: la Fed si piega a Trump

Fed: i tassi negli Usa saliranno ancora

Tassi di interesse e obbigazioni emergenti, la mixology d’investimento di M&G

UBP: l’oro risente delle politiche della Fed

La Fed lancia la pagina Facebook

Fidelity, il mercato azionario Usa ha solide prospettive

Natixis Global AM: 3 strategie da seguire con la Fed che aumenta i tassi

Stress test, la Fed promuove tutte le 31 banche

Quantitative easing, la Fed non stampò moneta

Le mosse della Fed? Quasi un rebus

Moody’s promuove il piano monetario della Fed

FED, sotto attacco dai repubblicani

Fed più vicina al quantitative easing

Bernanke: rischio deflazione

La Fed pronta a comprare bond ma su scala ridotta. E il dollaro sale

Passera rinvia ulteriormente il ritorno in borsa di Fideuram

Euro in ripresa, oggi inizia la 3 giorni Fed

Ti può anche interessare

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 15/10/2019

Ecco la migliore e la peggiore performance giornaliera nella categoria dei fondi di investimento com ...

Pir, febbraio nero per la raccolta

Si salvano in pochi. Spicca Mediolanum, i cui fondi hanno registrato una raccolta positiva per oltre ...

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 27/09/2019

Ecco la migliore e la peggiore performance giornaliera nella categoria dei fondi di investimento com ...