Ritorno all’utile per Dea Capital

A
A
A
di Chiara Merico 5 Novembre 2015 | 16:07
Nello stesso periodo del 2014 la perdita era stata di 50,7 milioni di euro.

RITORNO ALL’UTILE – Dea Capital torna in utile nei primi nove mesi dell’anno, che si sono chiusi con un utile di 72,8 milioni di euro, dalla perdita di 50,7 milioni registrata nello stesso periodo dello scorso anno. Il net asset value è di 2,17 euro per azione, da 2,18 euro al 30 giugno 2015. Lo fa sapere la società in una nota, precisando che i risultati riflettono l’incasso di 107,7 milioni e la plusvalenza di 46,3 milioni realizzati nel terzo trimestre con la cessione parziale di Migros. Il risultato dei nove mesi è riconducibile all’attivita’ di alternative asset management per +9,8 milioni, al risultato degli investimenti di private equity per +63,5 milioni e al risultato delle societa’ holding (-0,5 milioni).

IL PORTAFOGLIO INVESTIMENTI CALA A 491,4 MILIONI – Al 30 settembre il portafoglio investimenti è sceso a 491,4 milioni da 625 milioni di dicembre 2014, mentre la posizione finanziaria netta è positiva per 123,2 milioni, dai +57,8 milioni di fine 2014 e +8,2 milioni al 30 giugno 2015. Gli attivi in gestione sono pari a 8,6 miliardi per IDeA Fimit Sgr e a 1,7 miliardi per IDeA Capital Funds Sgr.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Coca Cola cresce in Italia, rileva Lurisia per 88 milioni

DeA Capital alle grandi manovre

Fondi Enasarco, continua la guerra

NEWSLETTER
Iscriviti
X