Assogestioni, terzo trimestre da record per il risparmio gestito

A
A
A
di Marco Muffato 19 Novembre 2015 | 09:52
La raccolta netta in fondi e gestioni è positiva per 25 miliardi di euro (+120 miliardi da inizio anno) nei mesi da luglio a settembre. I fondi aperti fanno registrare il segno più per il tredicesimo mese consecutivo. Fondi flessibili sugli scudi.

VICINI AL RISULTATO DEL 2014 – L’industria del risparmio gestito continua a macinare business con numeri record. Secondo la periodica rilevazione di Assogestioni (guidata da Giordano Lombardo, nella foto di apertura), nel corso del terzo trimestre del 2015 il comparto ha registrato una raccolta netta positiva per 24,8 miliardi di euro. Dall’inizio dell’anno le sottoscrizioni ammontano a 120,9 miliardi, una cifra non molto lontana dai circa 134 miliardi raccolti nei dodici mesi del 2014. Il patrimonio gestito ammonta a 1.778 miliardi di euro. Al 30 settembre gli asset investiti nelle gestioni collettive ammontano a 866,4 miliardi, pari al 48,7% delle masse.

FONDI PREFERITI ALLE GESTIONI – Durante il trimestre, i fondi aperti sono i prodotti a cui vanno le preferenze dei risparmiatori totalizzando sottoscrizioni per 15,6 miliardi di euro. I fondi flessibili rappresentano la categoria con il risultato di raccolta maggiore (+12,4 miliardi), seguiti dai monetari (+4,6 miliardi) dagli azionari (+732 milioni) e dai bilanciati (+445 milioni). Nel periodo, le gestioni di portafoglio hanno raccolto 9,2 miliardi di euro. Il patrimonio delle gestioni patrimoniali sfiora i 912 miliardi ed è pari al 51,3% delle masse complessive gestite dall’industria.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Salone del risparmio, la cronaca della conferenza inaugurale

Raccolta Assogestioni: il miglior semestre degli ultimi quattro anni

Assogestioni, tre temi per il futuro del risparmio gestito

NEWSLETTER
Iscriviti
X