Arca sgr, per Loser “serve il gradimento del cda”

A
A
A
di Chiara Merico 26 Novembre 2015 | 07:37
In un’intervista a Il Sole 24Ore, l’a.d. precisa che finora le offerte sono tutte arrivate dall’estero.

GRADIMENTO NECESSARIO – Nella valutazione delle offerte per l’acquisizione di Arca sgr sarà necessario il gradimento del consiglio di amministrazione. Lo ha dichiarato l’amministratore delegato della sgr, Ugo Loser, in un’intervista a Il Sole 24Ore. “Nessuna offerta sarà considerata, se non sarà contestualizzata nell’attuale assetto di governance della società, basato sul contratto di associazione in partecipazione che la lega ai soci distributori”, ha spiegato Loser. “Il vero tema – ha aggiunto – è la qualità del progetto industriale e di governo che si pone sul tavolo”. 

OFFERTA OSTILE – Sulle offerte, l’a.d. ha precisato che “al momento sono tutte arrivate dall’estero, Europa e Usa, sia da operatori del settore sia da soggetti del private equity”. E a proposito dell’offerta presentata da Anima Sgr, Loser ha sottolineato: “Tecnicamente una proposta che non passa dal management è un’offerta ostile, e quindi sarà così considerata nella forma e nella sostanza”. Per l’amministratore delegato “è chiaro che i soci sono liberi di decidere, ma secondo quanto ho potuto leggere sulla stampa, il fatto che nella proposta formulata da Anima ci sia una significativa componente di azioni non sarà accolto entusiasticamente da tutti i soci”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: Arca ancora regina della sostenibilità

Top 10 Bluerating: Arca ancora regina della sostenibilità

Top 10 Bluerating: Arca regina della sostenibilità

NEWSLETTER
Iscriviti
X