Ethenea: tassi su in Usa e giù in Europa a dicembre

A
A
A

Secondo l’economista Yves Longchamp, le politiche monetarie divergenti tra Europa e Usa a dicembre placheranno l’incertezza.

Chiara Merico di Chiara Merico27 novembre 2015 | 13:22

POLITICHE MONETARIE DIVERGENTI – “In dicembre ci aspettiamo politiche monetarie divergenti tra Europa e Stati Uniti. Negli Usa ci sono tutte le condizioni per un rialzo dei tassi: un mercato del lavoro dinamico, con un tasso di disoccupazione attorno al 5%, crescita robusta, guidata dai consumi interni, una ripresa dell’inflazione e anche un leggero aumento dei salari. Inoltre il rischio Cina al momento non è così evidente. Pertanto ci attendiamo un primo rialzo dei tassi a dicembre, seguito da altri due interventi al rialzo nel corso del 2016”. E’ questa la previsione di Yves Longchamp, head of research di Ethenea Independent Investors (Schweiz) AG.

IN EUROPA UN RILANCIO DEL QE – “In Europa la situazione è completamente diversa”, spiega Longchamp, “e ci aspettiamo un rilancio del Quantitative Easing: questo non perché noi lo riteniamo importante, quanto perché Mario Draghi ha detto chiaramente che farà qualcosa e quando lo dice lo fa. Quindi ci aspettiamo un QE aggiuntivo e un ulteriore taglio dei tassi. Per quanto riguarda i timori di deflazione, vediamo che l’inflazione è bassa a livello globale e tutti i prezzi scendono: prezzi dell’energia, quindi petrolio, prezzi delle commodity, prezzi degli alimentari e prezzi dell’industria manifatturiera. Questo avviene perché siamo in una situazione di sovraproduzione, ma anche perché i prezzi internazionali si formano in dollari e il dollaro forte comporta una leggera spinta deflattiva. Tuttavia i prezzi interni, quelli per la pizza o per il parrucchiere, non diminuiscono, quindi non possiamo parlare di deflazione. Se guardiamo al cambio del dollaro negli ultimi 25 anni, vediamo che ogni volta che il dollaro è salito questo ha generato un’inflazione più bassa e una crescita più bassa. Quindi anche se il dollaro oggi probabilmente non è troppo forte per l’economia Usa, lo è per il resto del mondo”, aggiunge Longchamp.

EURO PIU’ FORTE NEL 2016 – Per Longchamp “in dicembre ci sarà divergenza tra le politiche monetarie Usa e UE, ma questa metterà fine all’incertezza e chiarirà lo scenario del prossimo semestre. Quindi non ci aspettiamo che il cambio euro/dollaro si muoverà sulla base di nuove informazioni. Se poi guardiamo ai dati economici europei, vediamo che i principali indici anticipatori stanno migliorando e le bilance commerciali sono in forte surplus, quindi ci sono tutte le condizioni per avere un euro più forte nel 2016”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Gestori in vetrina – Ethenea

Che cosa è “perfetto”?

Ethenea: Italia e dazi saranno le spine dei mercati in estate

Ethenea: asset allocation basata su fattori di rischio per portafogli stabili

Ethenea si rafforza con tre gestori

Ethenea aderisce ai Principi Onu per l’investimento responsabile

Ethenea, un viaggio verso la destinazione 2018

ITForum Milano / Arrighi (Ethenea): puntiamo tutto sulla logica di “servizio”

Ethenea: Bce, questo non è un tapering

Da Ethenea due borse di studio per fare l’Mba in Usa

Ethenea: mercato high yield euro positivo (non senza rischi)

Ethenea: improbabile l’ipotesi di un’Italexit

Ethenea: mercati, il crepuscolo degli dei

Ethenea: il dollaro forte pesa sulla Cina

Ethenea rafforza il team obbligazionario con Herbert

Ethenea: il Trumpismo blocca l’inflazione mondiale

Ethenea: Pil Usa verso il 3,6% e l’inflazione potrebbe risalire

Ethenea: l’oro rifugio contro le distorsioni causate dal QE

Brexit, Ethenea: “Bisogna restare calmi e prudenti”

Ethenea finanzia 2 borse di studio per un Master negli Usa

Ethenea, Cina al bivio tra svalutazione e aumento dei tassi

Ethenea, il rischio di una tempesta perfetta

Ethenea, la Fed potrebbe rialzare i tassi

Fondi, Ethenea: gli effetti della Cina si sentiranno ancora a lungo

Fondi, Ethenea sbarca a Parigi

Ethenea si rafforza con l’ingresso di un ex DeAWM

Fondi quotati, Valsangiacomo (Ethenea): più consulenza e assistenza

Ethenea: E’ il momento delle azioni ad alto dividendo. Ma bisogna saper scegliere

Ethenea: crescita su fondamento instabile?

Ti può anche interessare

BlackRock va alla conquista della Cina

BlackRock  sta trattando con le autorità cinesi mentre cerca di prendere il controllo di un asset ...

Ubs rinnega le azioni: non accadeva dal 2012

La svizzera Ubs Global Wealth Management mette da parte le azioni. Il noto wealth manager, il più g ...

Fondi, i passivi alzano la voce a Piazza Affari

I fondi a gestione passiva accrescono sempre di più i loro patrimoni e, di conseguenza, il loro pes ...