Comgest: Giappone, ecco come avere rendimenti nel 2016

A
A
A

Per Richard Kaye, gestore del fondo Comgest Growth Japan, nel 2015 il mercato azionario giapponese è stato nuovamente il più performante al mondo.

Chiara Merico di Chiara Merico19 gennaio 2016 | 09:36

UN MERCATO PERFORMANTE – “Nel 2015 il mercato azionario giapponese è stato nuovamente il più performante al mondo, guidato dal momentum e da una forte crescita degli utili. Ravvisiamo inoltre che ci sia la possibilità di un’ulteriore crescita. La performance del periodo 2013-2015 è stata trainata dalla debolezza dello yen e dalla politica monetaria espansiva. Il terzo rilancio della politica monetaria del premier Abe rischia di richiedere più tempo, ma il suo impatto sul mercato azionario giapponese dovrebbe essere a lungo termine. L’ultima comunicazione dell’Ufficio di Gabinetto ha mostrato una crescita del PIL dello 0,3% su base trimestrale, dato che ha superato le aspettative e salvato l’economia giapponese da una recessione tecnica”, commenta Richard Kaye, gestore del fondo Comgest Growth Japan.

LIVELLI DI ROE BASSI – “Inoltre, la crescita dell’utile idealmente deve essere accompagnata da forti ritorni di capitale, ma il Giappone è ancora la regione con i livelli di Return on Equity più bassi al mondo. La nostra esperienza con i leader politici ed economici locali ci rende però ottimisti sul fatto che l’approvazione del Corporate Governance Code e la riduzione delle aliquote fiscali per le società possano costituire forti driver di lungo periodo per il mercato azionario, visto che potrebbero migliorare l’allocazione e il rendimento del capitale. Per questo, quindi, siamo ottimisti per il 2016. Inoltre, i flussi di capitale dei grandi investitori istituzionali domestici, che spostano le allocazioni dall’obbligazionario all’azionario, dovrebbero continuare ad avere un impatto positivo”, aggiunge il gestore.

ALTRI MACRO TREND – Per Kaye, gli “altri macro trend che incideranno sull’azionario giapponese nel 2016 sono:  la fine della politica dei tassi zero negli USA;l’iter per il secondo rialzo della tassazione sui consumi pianificato per aprile 2017;  il turismo (18 milioni di visitatori nel periodo gennaio-novembre 2015, in netta crescita rispetto ai 12,2 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente); il consolidamento nei settori più maturi. Alla luce di quanto detto, stiamo ora investendo in franchiser di grandi e medie dimensioni, leader di mercato come Hamamatsu Photonics, Keyence, Makita o Amada, così come gruppi in forte crescita come M3, Obic e Don Quijote. Continuiamo a stare lontano, invece, dai gruppi “keiretsu” (raggruppamenti di imprese che operano insieme ma indipendentemente con lo scopo di perseguire obiettivi comuni e definiti) e finanziari. Sulla base di un forte stock picking su un portafoglio svincolato e molto concentrato, il fondo Comgest Growth Japan (JPY Acc) ha sovraperformato l’indice di riferimento Topix 100 del 7,8% nel 2015. La sovraperformance annualizzata sui 3 anni è salita così al 5,7%. I principali contributori per la performance del 2015 sono stati Polar Orbis (settore della cosmesi), Sysmex (attrezzature e beni di consumo per l’analisi del sangue), Monotaro (fornitore on-line di servizi e prodotti per la manutenzione) e Obic (sviluppatore di software per la pianificazione di impresa per SMI giapponesi)”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Comgest: Giappone, la chiave rimane lo stock-picking

Comgest: le opportunità in Europa al di là del rallentamento

Comgest sceglie l’analista Hyuga

2017 da record per Comgest

Il Comgest Growth Greater China cambia nome in Comgest Growth China

Comgest: emergenti, la Cina continua a guidare i cambiamenti

Comgest: i venti di ripresa in Europa arrivano anche Oltremanica

Comgest: Cina, Brasile e Sudafrica guidano i listini

Comgest rafforza il team Asia con Chen

Comgest: la crescita degli utili traina i listini globali

Comgest rafforza il team Esg con Voravong

Comgest, Aum record nel 2016

Comgest premiata di nuovo per le strategie Sri

Comgest lancia la versione euro hedged della strategia sull’azionario giapponese

Comgest: growth vs.value, dietro il dibattito fondamentali fragili

Comgest: azionario emergente, lo Stock Connect è l’avvenimento cruciale

Comgest punta sugli Usa con la registrazione degli uffici presso la Sec

Comgest: in Europa torna l’appetito per il rischio

Comgest compie 30 anni. Italia al centro delle strategie di crescita

Comgest: emergenti, troppo presto per il bull market

Comgest: il Brasile va verso Rio tra incertezza e speranza

Comgest: sul Giappone il pessimismo è eccessivo

Stanislawski (Comgest): “L’India attrae gli investitori”

Comgest, tra i mercati emergenti attenzione al Brasile

Comgest, Usa: mercato azionario sotto i riflettori

Cina, le ragioni del rimbalzo di ottobre

Comgest, Cosserat sarà il nuovo Ceo

Comgest, l’innovazione spinge l’azionario in un contesto in perdita

Comgest: la soluzione flessibile azionaria che punta agli emergenti

Classifiche BLUERATING, Comgest brilla con gli azionari Asia Pacifico

Classifiche BLUERATING, Comgest va forte con gli azionari sull’India

Classifiche BLUERATING, Comgest prima su tutti con gli azionari Asia-Pacifico

Classifiche BLUERATING, Amundi e Comgest al top con gli azionari sull’India

Ti può anche interessare

Frame Asset Management si rafforza con Schena

Schena, 33 anni, proviene da Banca di Bologna e ricoprirà il ruolo di senior analyst. ...

Comgest sceglie l’analista Hyuga

Comgest ha rafforzato il team di ricerca del fondo Comgest Growth Japan  con la nomina di Junzabur ...

Obiettivo Protezione, il piano di Intesa sul danni

OBIETTIVO PROTEZIONE – Svolta di Intesa Sanpaolo sul fronte delle assicurazioni ramo danni: l ...