Gestito infinito: segno più da dodici trimestri

A
A
A
di Marco Muffato 16 Febbraio 2016 | 11:35
Gli asset manager aderenti ad Assogestioni hanno totalizzato una raccolta netta positiva negli ultimi tre mesi del 2015 per circa 21 miliardi, portando il totale dei nuovi afflussi conseguito lo scorso anno a quasi 142 miliardi. il patrimonio gestito dell’industria sale a 1.835 miliardi di euro.

SOTTOSCRIZIONI IN AUMENTO – Negli ultimi tre mesi del 2015 le società aderenti ad Assogestioni, l’associazione presieduta da Giordano Lombardo  (nella foto) ha totalizzato una raccolta netta positiva per circa 21 miliardi di euro, portando il saldo da inizio anno a +141,7 miliardi di euro. Tra ottobre e dicembre si registra un equilibrio tra le gestioni collettive (+10,1 miliardi) e le gestioni di portafoglio (+10,7 miliardi). Tuttavia, nel corso dell’intero anno, la raccolta dei fondi aperti (+94,7 miliardi) pesa più del doppio rispetto ai mandati (+46,2 miliardi). La raccolta delle gestioni patrimoniali da inizio anno proviene, per la maggior parte, dalle gestioni di prodotti assicurativi (+19,4 miliardi) e dalle Gpm retail (+10,6 miliardi). Nel 4° trimestre i fondi aperti hanno raccolto 9,5 miliardi di euro. La categoria che ha trainato le sottoscrizioni è quella dei prodotti flessibili: +6,8 miliardi di euro nel trimestre e +51,6 miliardi nell’interno anno. Hanno sostenuto la raccolta degli ultimi tre mesi dell’anno anche gli azionari (+3,46 miliardi nel trimestre; +9,8 miliardi da inizio anno) e i bilanciati (+1,4 miliardi nel trimestre; +12,7 miliardi nel 2015). Alla fine dell’anno il patrimonio gestito dall’industria ammonta a 1.835 miliardi di euro.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Generali, il futuro passa (anche) da Assogestioni

Fondi, una cosa da boomer

Fondi, una raccolta da 10. Intesa schiacciasassi, Poste insegue

NEWSLETTER
Iscriviti
X