Ecco chi sono gli asset manager più ascoltati sui social

A
A
A
di Daniel Settembre 1 Marzo 2016 | 07:00
l sito web Klout ha analizzato i punteggi di influenza dei player della finanza sui social media. Ecco la classifica.

L’INDAGINE Deutsche Bank, iShares e Standard Life Investments sono in cima alla lista degli asset manager e banche globali con la più grande influenza sui social media. A stilare la classifica pubblicata sull’inserto settimanale del Financial Times, Ftfm, il sito web Klout (che fornisce analisi statistiche sul social networking) che ha analizzato l’attività di gestori patrimoniali e istituti di credito assegnando un punteggio da 1 a 100. E in prima posizione, con un punteggio di 91, c’è proprio il colosso tedesco.

I SEGNALI DAI SOCIAL – Anche iShares, l’emittente di etf del gruppo BlackRock, ha ottenuto uno dei punteggi più alti, 79. Più dietro Standard Life Investments e M&G Bond Vigilantes con un punteggio di 55. Ovviamente il bacino di clienti delle banche è più grande. L’account Twitter di Deutsche Bank, per esempio, può contare su circa 404mila follower, mentre i tweet di BlackRock sono seguiti da circa 272mila persone, più della banca svizzera Ubs e iShares, con circa 185mila follower. Non solo Twitter: il numero di follower non basta da solo per diventare “influencer” sul web. “Il punteggio Klout è costituito da oltre 400 segnali provenienti da social network”, ha spiegato Rob Tarkoff, presidente di Lithium, proprietario di Klout. “Applichiamo poi questi segnali al nostro algoritmo per avere il punteggio finale”.

PRESENZA GLOBALE – Inoltre, è importante avere una presenza globale sui social media. Come il blog di M&G Bond Vigilantes che è disponibile in 5 lingue, aumentando la “condivisibilità” dei contenuti. Così come Franklin Templeton che traduce il suo blog Beyond Bulls and Bears in otto lingue e gestisce cinque account di Twitter. Da segnalare che tra i più grandi gestori europei, solo l’asset manager italiano Eurizon Capital non registra un punteggio Klout. Un portavoce Eurizon dice che l’azienda ha un account LinkedIn, ma “non è attiva sui social media in questo momento”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: Dws leader nelle telecomunicazioni

Deutsche Bank ritira un report scottante in Germania

DB, Parazzini: il futuro passa per Draghi e l’Europa

NEWSLETTER
Iscriviti
X